Quantcast

Le rubriche di Catanzaro Informa - La salute con le erbe

I suffumigi metodo naturale per ridurre i sintomi di raffreddori e influenza

Più informazioni su


    L’inverno é stagione di influenze e raffreddori. Un aspetto molto fastidioso é dato dalla difficoltà di respirare che ne deriva, perché il catarro ostruisce le vie respiratorie. Certe volte si formano dei ristagni che portano anche mal di testa, molto fastidioso. Un rimedio naturale, consigliato anche alle donne incinte, che non possono assumere farmaci, consiste nel fare i suffumigi, detti anche vapori.

    Inalare il vapore è un antico rimedio per le vie respiratorie congestionate, ancora più efficace se all’acqua si aggiungono alcune gocce di essenze.

    I suffumigi con oli essenziali sono un metodo naturale ed efficace per ridurre i sintomi di raffreddori e influenza.

    L’umidità penetra nelle vie respiratorie fluidificando il muco e facilitandone l’espulsione. È possibile aumentare l’efficacia del vapore aggiungendo erbe oppure oli essenziali. In questo modo, quando si inala il vapore, le componenti antisettiche, decongestionanti e rilassanti delle erbe vanno direttamente dove sono necessarie. Alcune persone, come chi soffre di asma, possono essere ipersensibili al vapore e ad alcuni oli essenziali, perciò sarebbe meglio che li evitassero.

    Per fare un suffumigio agli oli essenziali occorre far bollire circa un litro di acqua. Poi si abbassa la fiamma e si aggiungono da tre a sei gocce di olio essenziale. Si lascia riposare cinque minuti, coperto, fuori dal fuoco. Quindi si toglie il coperchio. Ci si china e si respira cautamente il vapore che esce dalla pentola per verificare che non sia troppo caldo.

    Se la temperatura è adeguata, è opportuno posizionare un asciugamano o un telo sopra la testa in modo che avvolga anche la pentola. Poi si inizia a respirare profondamente attraverso il naso, se avete un raffreddore o un’infezione ai seni paranasali (sinusite), o attraverso la bocca, se si ha molta tosse.

    È possibile utilizzare oli essenziali ad attività antivirale, come: rosmarino, menta piperita, ravensara, tea-tree, eucalipto, bergamotto, pepe nero, melissa, issopo, pino, limone, melaleuca

    La stessa soluzione che si prepara per i suffumigi può anche essere versata nell’acqua della vasca, nella quale poi immergersi per un bagno rilassante e ristoratore. In questo caso è indicata una miscela in parti uguali di olio essenziale di eucalipto, ravensara, lavanda e niaouli, che sprigionerà un profumo più piacevole e rilassante, mantenendo le medesime proprietà antivirali e di potenziamento del sistema immunitario.

    Un’alternativa ai suffumigi è rappresentata dagli unguenti che gli anglosassoni chiamano “vapor rubs”. Sono preparazioni adatte a essere strofinate direttamente sul petto e sulla gola. I vapori balsamici verranno sprigionati grazie al calore del corpo e quindi inalati, mentre le sostanze attive verranno anche assorbite attraverso la pelle. Si basano su oli essenziali come menta piperita ed eucalipto per produrre anche una sensazione di riscaldamento, che riduce la congestione stimolando la circolazione sanguigna. Ecco una ricetta per preparare un unguento “doc”:

    10 gocce di olio essenziale di eucalipto, 10 gocce di olio essenziale di menta piperita, 10 gocce di olio essenziale di timo,1/8 di tazza di olio di oliva Miscelare gli ingredienti e strofinare sul petto e sulla gola. Per aumentare il calore del balsamo coprire il petto con un panno di flanella caldo.

     

     

    Dottoressa Annapaola GIGLIO
    0961.62782
    annapaola.giglio@gmail.com

    Più informazioni su