Quantcast

Le rubriche di Catanzaro Informa - L'inedito

Uomini di una generazione che fu con Catanzaro nel cuore

Luigi Jirillo ha dedicato un pezzetto della sua vita alla diffusione positiva dell’immagine della sua città, Catanzaro

Più informazioni su

Nel saluto a figure catanzaresi che hanno sempre amato la propria città tanto da fare di tutto per ritornarci anche negli ultimi anni della propria esistenza si annovera ora anche Luigi Jirillo, nato il 19 dicembre 1934 e che da un mese ha lasciato questa Terra dalla sua città natia, Catanzaro.

Laureato in economia e commercio è stato assunto dalla storica Società Elettrica delle Calabria con sede di fronte l’attuale liceo Classico all’interno della quale ha svolto le funzioni di Capo Ufficio amministrativo.

Sposato nel 1961 con Teresa Toscano ha avuto tre figli ed ha svolto la sua esistenza  nel quartiere San Leonardo  fino a quando, nominato Dirigente giovanissimo ha svolto le funzioni di Capo Servizio Amministrativo per Enel Distretto della Calabria e nel 1981 è stato promosso come Dirigente Capo Servizio Ispettorato del Compartimento Enel di Napoli con sede a Napoli.

Il trasferimento per ragioni professionali non ha minimamente intaccato il suo ferbore e le memorie della sua Catanzaro di cui si è sempre fatto portavoce dal 1981 al 2017 nel nuovo ambiente di vita a Portici. Socio di Federmanager Napoli che lo ricorda come testimone di serietà, abnegazione e correttezza nell’ambito del suo lavoro ed in ambito associativo. Attestati di stima sono arrivati da tanti collaboratori e colleghi che lo ricordano per le sue doti manageriali.

Partecipava alle attività sociali del circolo Dirigenti Enel di Napoli non senza proferire elogi e lodi dei costumi e della cucina catanzarese. Una storia, la sua che come quella di tanti altri vuole essere testimone di quanto importante sia accogliere e difendere le proprie origini e così nel 2017, alla scomparsa della moglie Teresa di origini campane, è ritornato nella sua città natia dove è venuto a mancare il 10 agosto scorso circondato dall’affetto dei figli Quintino, Giovanni, Giuseppe, della sorella Emilia e dei nipoti.

C’è sempre un senso nei passaggi terreni ed ognuno con la sua storia è tramite di una missione personale e di certo nei ricordi di chi lo ha conosciuto e nella testimonianza dei suoi colleghi napoletani, Luigi Jirillo ha dedicato un pezzetto della sua vita alla diffusione positiva dell’immagine della sua città, Catanzaro.

Danila Letizia

 

 

Più informazioni su