Quantcast

Le rubriche di Catanzaro Informa - L'inedito

Un augurio dalle stelle con Massimo Bomba, amico di Catanzaro

Più informazioni su

    di Danila Letizia

    Stilista, pittore, scrittore e studioso di astri, Massimo Bomba dalla capitale dove vive e lavora, diffonde un augurio per il 2022 al capoluogo ed ai calabresi.

    I suoi suggerimenti che passano da un attento studio dei movimenti degli astri e delle loro posizioni (in esclusiva per la Calabria nel programma radiofonico “Letizia Time” su Radio Ciak, sono sempre più richiesti tanto da indurre il giornale Lo speciale.it a dedicare una rubrica personalizzata con la sua previsione astrologica settimanale.

    Amico di molti calabresi illustri tra cui lo storico e studioso Luigi Lombardi Satriani e la contessa Frangipane, Antonella Sotira, il proteiforme Massimo Bomba ha scritto anche il volume ‘E la papessa chiese alla luna’ nel quale si scoprono veri e propri arcani perché come dice lui stesso: “nell’astrologia la cosa più interessante penso sia il codice di simboli che ci viene tramandato dalle antiche civiltà e ci consente di decifrare aspetti nascosti della realtà e di noi stessi. È una sorta di algoritmo, che ci aiuta nel ragionamento e nell’analisi intrinseca di fenomeni e personalità. Un libro che mi sta decisamente fornendo notevoli soddisfazioni”.

    Massimo Bomba, sempre immerso in questo affascinante mondo del linguaggio non razionale ma carpito dall’Universo, che siano pianeti o energie degli esseri umani, ha esordito come stilista, proveniendo dall’Accademia di Moda e Costume, dove si è laureato con una tesi sui costumi del Settecento e quasi subito ha cominciato a collaborare con l’atelier di Clara Centinaro”.
    “Con Clara è durata qualche anno – a parlare è Massimo Bomba -in seguito, le nostre strade si sono separate ed ho lavorato con Giancarlo Ripa molto piacevolmente”.

    L’attività di Massimo include anche disegni di modelli, la scelta dei colori di varie collezioni, la creazione di immagini per le campagne pubblicitarie delle stesse oltre allo studio delle Effemeridi, che al di là di ogni possibile luogo comune forniscono per ciascuno, sulla base della propria carta natale, indizi utili del proprio mondo sottile e materiale.

    L’invito, per il nuovo anno è perciò legato alla valorizzazione della nostra parte invisibile ma esistente, ai collegamenti che solo ascoltando la voce dell’Anima sono quelli reali, a non fermarsi mai all’apparenza ed a vivere sempre e costantemente senza mai respingere l’Amore.

    Più informazioni su