Quantcast

Le rubriche di Catanzaro Informa - Riceviamo e pubblichiamo

“La riforma Cartabia è giusta. Quello che deve essere migliorato è la burocrazia. Da snellire”

Più informazioni su

    La riforma “Cartabia” è un atto dovuto nei confronti degli imputati, delle parti lese e nel  rispetto di una burocrazia che non finisce mai. È complesso far capire (a causa della disinformazione) ai cittadini che deve esserci un limite massimo nel giudizio di ogni condannato che  ha il diritto di essere processato e in tempi brevi, al fine di dare giustizia alle parti lese qualora si attesti che il reato sia compiuto. Snellire i processi significa ridare dignità’ al tessuto giudiziario intasato da percorsi processuali interminabili alcuni finiti addirittura  per decesso delle parti. La legge Cartabia  è giusta, e quello che deve essere migliorato  dalla procura o dagli organi di giudizio, sono i tempi di conduzione di indagini consoni e contingentati.

    Oggi se non hai un avviso di garanzia non sei nessuno, ma l’avviso di garanzia ti infanga come persona e magari a fine processo sei innocente, ma all’opinione pubblica non rimane che il giudizio negativo. Per esempio la procura dovrebbe impegnarsi secondo me a migliorare il servizio di  rilascio della White list e dare risposte alle aziende iscritte, non basta una sola iscrizione negli elenchi  per validare che un impresa sia idonea ai lavori con la pubblica amministrazione. Spesso aziende iscritte  con White list si avvalgono di sub appaltatori “stuprandoli”

    I senza che essi siano tutelati perché i primi risultano essere  prestanomi di altre imprese che non possono godere di iscrizione agli elenchi.  Aumentare a tappeto i controlli, poiché  dietro ogni denuncia si nasconde un doppio fine, spesso sono personali, economici o  politici dando possibilità ai più forti di vincere sui deboli perché sprovvisti di visioni truffaldine coltivate dai farabutti di turno tutelati da avvocati della stessa pasta senza etica morale.
    Come in ogni ambito regionale o nazionale dalla sanità alla giustizia c’è tanto da lavorare. Ma la prima mossa è snellire la burocrazia.

    Alex Iuliano, consigliere comunale di Serrastretta

    Più informazioni su