Iaconantonio (Idv) chiede consiglio straordinario per il nuovo ospedale

Impedire la cancellazione dell'opera

Più informazioni su


    “La questione del nuovo ospedale è talmente grande e importante che non può non investire direttamente il Consiglio Comunale. Di fronte alle manovre romane e reggine che vorrebbero fare scomparire quest’opera, è necessario che la massima espressione democratica della Città alzi la voce”. Lo si legge in una nota del capogruppo di Idv, Domenico Iaconantonio. “Lo chiediamo al sindaco Sergio Abramo al quale, pur apprezzando la sua presa di posizione sul problema, diciamo che queste battaglie non possono essere condotte in solitudine, ma vanno coinvolte in pieno tutte le forze politiche. Mi attendo che il sindaco chieda al presidente del Consiglio comunale la convocazione di una seduta straordinaria dedicata alla costruzione del nuovo ospedale in modo che si possa fare il punto sia sul percorso procedurale sia sull’accordo Regione-Università da cui dovrebbe scaturire l’Azienda Unica. Da questo Consiglio comunale dovrà venire una presa di posizione forte che impegni il governo nazionale e quello regionale al rispetto degli impegni che sono sanciti in documenti e accordi di programma. Se non alzeremo le barricate, ho il forte sospetto che i poteri forti riusciranno a cancellare il nuovo ospedale dall’elenco delle opere da cantierare. Voglio solo ricordare che dei quattro nuovi ospedali programmati in Calabria dalla Protezione Civile e dal Ministero della Salute solo quello di Catanzaro è rimasto inspiegabilmente indietro. E non è un caso- prosegue Iaconantonio- che si tratta dell’ospedale che, per la sua posizione baricentrica, risulterebbe quello più importante e strategico in caso di calamità. Sono i misteri della politica italiana e calabrese. Devo ricordare a tutti che la consistente somma di 120 milioni di euro per la costruzione del nuovo ospedale è espressamente destinata dagli accordi siglati all’area di Catanzaro e quindi non è possibile dirottarli altrove. I governi nazionale e regionale di centrosinistra riuscirono ad ottenere questo risultato per il Capoluogo. Sarebbe veramente una beffa se, per i ritardi accumulati da Scopelliti, questa grande opportunità svanisse”.

    Più informazioni su