Quantcast

Concorsi infermieri e Oss: candidati promossi chiedono rinvio prove

Previste per 25 e 26. Istanza al dg Panella dei candidati che hanno superato le preselezioni di luglio poi annullate per irregolarità. Pende ancora un giudizio del Consiglio di Stato.


Chiedono formalmente il rinvio delle prove relative concorsi di per 18 operatori sanitari e e 30 infermieri al Pugliese Ciaccio previste il 25 e il 26 gennaio all’Umg i candidati che avevano superato le prove preselettive di luglio poi annullate da un atto del direttore generale dell’Azienda ospedaliera (poi confermato nei suoi effetti da una sentenza del Tar) a causa di irregolarità in aula. Un’istanza  con questi ricgiesta a firma di Giuseppe e Francesco Pitaro i legali che stanno curando gli interessi degli istanti, è stata recapitata in data odierna al direttore generale dell’azienda Pugliese Ciaccio Panella e per conoscenza al nuovo commissario Sanità Cotticelli.

Consiglio di Stato Sullo svolgimento delle prove pende infatti un giudizio del Consiglio di Stato a cui i candidati “promossi” avevano presentato ricorso proprio contro la sentenza del Tribunale Amministrativo regionale della Calabria che, bocciando un loro primo ricorso, di fatto confermava l’annullamento delle prove. I giudici di Palazzo Spada lo scorso 7 dicembre avevano con decreto cautelare sospeso “l’esecutorieta della sentenza appellata ordinando all’A.O. di fissare le prove concorsuali per una data successiva e, in ogni caso, dopo la discussione collegiale in Camera di Consiglio del 17/01/2019”.

Nessuna sentenza In seguito a questo decreto la Pugliese Ciaccio aveva programmato le prove in date dal 25 in poi, poco piu di una settimana dopo la camera di consiglio ma – si legge nell’istanza “ad oggi, nessuna sentenza è stata pubblicata per quanto concerne il procedimento pendente”. I legali quindi chiedono all’ Azienda Ospedaliera “Pugliese Ciaccio”, in persona del direttore generale in carica nel termine di un giorno dal ricevimento del presente atto, a rinviare le date per lo svolgimento delle prove concorsuali per i Concorsi Pubblici, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato e tempo pieno, di n. 30 posti di operatore socio sanitario categoria bs livello nazionaleruolo tecnico, e di n. 18 posti di collaboratore professionale sanitario infermiere ruolo sanitario a tempo indeterminato, ad una data successiva alla pubblicazione della sentenza del Consiglio di Stato, sez. III, concernente il procedimento avente R.G.N. 9760/2018″.

MotivazioniAlla base di questa richiesta: si legge sempre nella istanza la circostanza che, qualora non si dovesse procedere a rinviare le suddette prove concorsuali, gli istanti vedrebbero irreparabilmente leso un loro interesse legittimo: che , infatti, qualora le prove concorsuali dovessero svolgersi prima della pubblicazione della sentenza, cio cagionerebbe un ingente e grave danno economico sia alla stessa A.O., che sarebbe costretta indire e tenere nuovamente le prove concorsuali, che a agli oltre 5.000 candidati alle prove, che sarebbero costretti a svolgere una prova concorsuale che, successivamente, potrebbe venire annullata; che, una simile situazione, legittimerebbe gli istanti, nonche tutti gli altri candidati alle prove concorsuali, ad agire in via risarcitoria nei confronti dell’A.O. “Pugliese Ciaccio”.

Ro Tol.