Quantcast

Oncologia Materdomini, gli specialisti ora garantiscono la presenza

La convenzione con l’ospedale di Lamezia per garantire i ricoveri ordinari sarà attivata solo in caso di estrema urgenza 

Più informazioni su


Di Giulia Zampina 

Tra dubbi interpretativi, soprattutto per i non addetti ai lavori e le ferie d’agosto, l’ipotesi che il reparto di oncologia dell’azienda Materdomini non garantisse i ricoveri ordinari, ha fatto preoccupare più di qualcuno. Ecco quindi che stamattina, delibere e convenzioni a parte, il Direttore Generale facente funzioni dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Mater Domini”, dopo una riunione tenutasi presso il Campus Universitario, d’intesa con i professori Tagliaferri e Tassone, ha inteso rassicurare l’utenza e le Istituzioni circa il fatto che nessuna interruzione delle attività diagnostico-terapeutiche interesseranno il reparto di Oncologia.

La convenzione con l’ASP di Catanzaro, rappresenta una ulteriore soluzione operativa a salvaguardia dei processi e degli standard assistenziali, da porre in essere solo in caso di estrema necessità in un mese particolarmente critico quale è agosto, in considerazione della circostanza per cui l’AOU Mater Domini, per la sua strategica posizione nell’area vasta centrale della Calabria, è punto di riferimento per l’intero territorio regionale in una rete di rapporti di cooperazione clinica e scientifica con l’intero Servizio Sanitario Regionale.

“Sentimenti di gratitudine e parole di encomio – fanno sapere dall’Azienda Mater Domini –si rivolgono ai Dirigenti Medici e al Personale del Comparto – sia della Mater Domini sia del Presidio Ospedaliero Giovanni Paolo II – per l’etica professionale, il senso di responsabilità e la disponibilità manifestate”. La Regione Calabria dal canto suo, intravisto l’allarme, aveva fissato una riunione per domani alle 16, ma la soluzione intravista e trovata 24 ore prima accelera comunque i tempi.

Più informazioni su