Quantcast

La cultura della donazione del sangue sempre più diffusa nella provincia di Catanzaro

Ieri l'assemblea dei soci dell'Avis di Petronà. Risultati più che positivi per il 2019

Ventidue giornate di donazione, 856 unità raccolte, 560 soci.

Anche per l’anno 2019, l’Avis comunale Beniamino Perri di Petronà conferma numeri importanti nel terzo settore alla voce attività solidaristiche con finalità civiche.

Ieri, domenica 16 febbraio 2020, ha avuto luogo, presso sede sociale, la consueta assemblea dei soci per tracciare un bilancio di quanto realizzato  nell’anno precedente. Risultato? Copia e incolla con le ventuno edizioni precedenti.

Ci sono tanti donatori anche nei paesi di Cerva e Belcastro, c’è chi li mette insieme e si è fortemente impegnati nel settore della prevenzione.

Nella relazione introduttiva, il presidente di Avis Petronà Giovanna Fontana ha parlato di esiti confacenti alle attese:

Siamo ormai una realtà consolidata nel tessuto sociale della presila catanzarese. Ci siamo da 22 anni e non è facile parlare di altruismo in una società offuscata da tanti disvalori, ma lavoriamo molto anche nelle scuole per promuovere la cultura del dono. Non ci stanchiamo mai di dire che bastano 5 minuti della nostra vita per salvare una vita umana. Ricordiamo sempre i donatori che non ci sono più.”

Ha proferito parola anche il presidente di Avis provinciale Franco Parrottino per asserire che “Avis non è solo dono, è anche prevenzione con tutte le campagne che porta avanti per vedere prima le malattie e meglio curarle.”

Ha aggiunto: “ Avis lavora in  silenzio, ma meritiamo rispetto perché difendiamo qualcosa di importante: la vita. E lo facciamo non solo per i donatori, ma per la prevenzione di tutti.”

Non è un  caso che l’Avis comunale di Petronà sia  in procinto di acquistare un holter cardiaco come  non si esclude possibilità di comprare anche holter pressorio.

La manifestazione, cui ha preso parte anche il primo cittadino di Petronà Enzo Bianco, si è conclusa con la consegna di sette  benemerenze per impegno di volontari  in Avis:  medaglia argento dorato per Raffaele Falbo, Clementina Pullano, Giuseppina Caloiero; medaglia d’oro per Filomena Colosimo, Enzo Elia, Antonio Marchio; medaglia oro smeraldo per Luciano Mario Mazzei che ha raggiunto il traguardo meritorio delle cento donazioni.

Ci sono gesti  che non si misurano in euro: rispondono alle dinamiche del cuore.