Quantcast

Coronavirus, Santelli definisce struttura regionale di coordinamento dell’emergenza

La presidente, quale soggetto attuatore, ha delegato i dirigenti generali Domenico Pallaria e Antonio Belcastro

La presidente della Regione Calabria Jole Santelli, in qualità di soggetto attuatore del coordinamento delle attività regionali di contenimento dell’epidemia di coronavirus, ha conferito le relative deleghe dirigenziali al dirigente generale pro tempore dell’Unità operativa autonoma della Protezione civile regionale Domenico Pallaria, e al dirigente generale pro tempore del Dipartimento regionale Tutela della Salute Antonio Belcastro.

L’ordinanza, pubblicata sul sito istituzionale della Regione, ricorda «il decreto del Presidente del Consiglio numero 631 del 27/02/2020 con il quale viene nominato soggetto attuatore, per il coordinamento delle attività poste in essere dalle strutture della Regione Calabria, competenti nei settori della protezione civile e della sanità, il Presidente della Regione Calabria».

«Ritenuto – continua l’ordinanza –  che tale contesto, soprattutto con riferimento alla necessità di realizzare una compiuta azione di prevenzione, impone l’assunzione immediata di ogni misura di contenimento e gestione adeguata e proporzionata all’evolversi della situazione epidemiologica, individuando idonee precauzioni per fronteggiare adeguatamente possibili situazioni di pregiudizio per la collettività; ritenuto che le situazioni di fatto e di diritto fin qui esposte e motivate integrino le condizioni di eccezionalità ed urgente necessità di tutela della salute pubblica;

ordina: art. 1 Il dirigente protempore della U.O.A. di Protezione civile e il dirigente generale protempore del Dipartimento Tutela della salute, Politiche sanitarie della Regione Calabria sono individuati quali delegati del Soggetto attuatore;  Art. 2  La U.O.A. di Protezione civile e il Dipartimento Tutela della Salute, Politiche sanitarie della Regione Calabria sono individuate quali strutture regionali all’interno delle quali nominare il personale tecnico-amministrativo che opererà a supporto del soggetto attuatore, per l’espletamento delle attività; Art. 3 Il conferimento dei suddetti incarichi è disposto senza ulteriori oneri a carico della finanza pubblica».