Gruppo Ristorart aderisce alla campagna #Mangiaitaliano

Per sostenere l'agroalimentare in questo periodo difficile

Il Gruppo Ristorart aderisce alla campagna #MangiaItaliano di Coldiretti per combattere la disinformazione, gli attacchi strumentali e la concorrenza sleale di chi ha interesse ad affossare il sistema agroalimentare ed enogastronomico italiano con tutti i settori ad esso connesso.

L’invito che in queste ore riproponiamo con maggiore vigore è, pertanto, non solo #MangiaItaliano ma, anche, #ScegliilmadeinCalabria.

Questo è quello che continuiamo a proporre, in questo delicato momento, con tutte le attività aziendali dalla ristorazione collettiva (socio-sanitaria in primis) alla ristorazione commerciale. In tutte le nostre attività, dove gli standard di igienizzazione sono già elevati, sono state assunte tutte le misure necessarie suppletive alla prevenzione di qualsiasi contaminazione da coronavirus intensificando ad esempio la sanificazione dei punti di appoggio e dei punti critici (come le maniglie e le porte) con disinfettanti a base di alcol e cloro.

Nelle nostre attività a carattere commerciale, inoltre, come il Campus Caffè all’interno dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, Pecco-Piazza Etica Calabria Contadina all’interno della Cittadella Regionale Calabria e L’Orso Cattivo (ristorante pinseria alle porte del Capoluogo) sono stati ridotti i posti a sedere distanziandoli del doppio rispetto a quanto previsto nelle indicazioni ministeriali.

In proposito ad esempio al ristorante Orso Cattivo le due sale da 400mq complessive sono state adeguate riducendo i posti da 180 a 100 totali così da assicurare la piena sicurezza e serenità degli utenti.

E’ fondamentale non far vincere la paura, osservare individualmente tutte le misure e buone pratiche previste nei decaloghi ministeriali e mantenere collettivamente un comportamento equilibrato che non faccia trovare, all’indomani dell’emergenza, il principale comparto nazionale e regionale distrutto ed in ginocchio con ripercussioni enormi, per altro, sulla occupazione.

Vi invitiamo ad avere fiducia sin da subito e vi aspettiamo stasera (6 marzo 2020) nel nostro ristorante Orso Cattivo per uno speciale Giro Pinsa nel quale presenteremo, anche, la “Pins Puccia” (Puccia tipo pugliese di Pinsa Romana).

In questi momenti occorre puntare su identità e senso di comunità quindi: #Mangiaitaliano e #ScegliilmadeinCalabria