Quantcast

Coronavirus, caso asintomatico mette in allerta ospedale a Lamezia Terme

Più di 150 ordinanze di quarantena in 15 giorni nella città della Piana

Dalla riapertura dei movimenti all’interno del territorio nazionale per ritorno nel luogo di residenza, ovvero dopo il decreto valevole dal 4 maggio, sono state 159 le ordinanze di quarantena emesse dal Comune di Lamezia Terme.

Una cifra che quindi in circa 15 giorni tende ad eguagliare la somma delle ordinanze emesse, tra obbligatorietà e trasgressori, nei due mesi precedenti (il primo caso lametino era stato registrato il 16 marzo). Dati che però sono soggetti a rapidi mutamenti dato l’arrivo della bella stagione con i relativi rientri dei fuori sede, ed anche la cessazione dal 15 maggio dei tamponi on the road (anche se ad orario di ufficio) tra stazione, aeroporto e svincolo autostradale.

Ma se la città della piana ha recentemente salutato l’azzeramento dei casi positivi registrati nel proprio territorio, di ieri poi la notizia di un nuovo caso a Pianopoli, una donna asintomatica che in precedenza era stata ricoverata nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Giovanni Paolo II, ora quindi sotto la lente di ingrandimento dei controlli tramite tamponi di personale e degenti potenzialmente entrati in contatto con il nuovo caso positivo, e sanificazione dei locali. Iter già seguito in precedenza per oculistica ed otorino dopo aver visitato un paziente poi risultato positivo, con però nessuna conferma di contagio interno alla struttura.