Covid, a breve il Pugliese avrà un macchinario in grado di processare 1200 test al giorno

Grazie a questo acquisto consentito dal Commissario Cotticelli ci sarà un incremento del quadruplo di tamponi processati

Oggi in Calabria si riescono a processare una media di circa 1000/1200 test Covid al giorno. Questo è il dato. L’Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro si attesta sui 350/400 al dì, avendo a disposizione quattro macchinari di cui, uno elabora 70 test in 4-5 ore con una potenzialità di circa 3-4 corse al giorno per un totale di 210-280 pazienti; un altro esegue 8 test in un’ora e mezza processando 60-70 pazienti; altri due strumenti hanno una capacità di 24 test eseguiti in tre ore ed una potenzialità di 4 corse al giorno per un totale di circa 96 pazienti. Il laboratorio possiede poi altre due apparecchiature in grado di processare 24 test in un’ora ed una potenzialità reale al giorno di 100 pazienti. Peccato che però non possano essere utilizzati per mancanza di reagenti, irreperibili sia in Italia che all’Estero.

Le previsioni sull’aumento dei casi in autunno, a cui si aggiungono le preoccupazioni per ciò che sta accadendo in queste ore a Catanzaro e provincia, con il Pronto Soccorso preso d’assalto dagli avventori delle palestre in cui si sono verificati gli ultimi casi di contagio, rendono la questione della rapidità e molteplicità dei test eseguibili ancora più attuale.

È del 3 settembre scorso la risposta del Generale Cotticelli che autorizza l’AO Pugliese Ciaccio ad acquistare le apparecchiature necessarie e ad assumere il personale che serve per l’incremento dei test molecolari per la ricerca del virus SARS-CoV-2, secondo quanto deliberato dai D.L. 14/2020 e 18/2020 «da ricomprendere nel Programma operativo regionale, attuativo delle previsioni dell’art. 18 del D.L. 18/2020».

Di fatti, a breve l’Ospedale avrà a disposizione un macchinario a flusso continuo in grado di processare 1200 test al giorno e «in questa settimana avvieremo l’iter per incrementare, entro un paio di mesi, l’elaborazione di tamponi portandola ad una soglia quotidiana di 2000/2200» fa sapere il Direttore Amministrativo dell’Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio, Antonio Mantella.