Quantcast

Riparte lo screening colon retto. Da lunedì la distribuzione gratuita delle provette

Alla campagna collaborano Avis 2013 e Centro Screening Asp di Lamezia

Più informazioni su

Dopo la sospensione, causa coronavirus, riparte la collaborazione di Avis Catanzaro 2013, per lo screening “colon retto”, con il Centro Screening Asp di Lamezia, attività svolta come da accordi di collaborazione tra Azienda Sanitaria Provinciale Catanzaro e Avis Provinciale, delibera 497 del 18 Aprile 2019.
Dal prossimo lunedì, 25 gennaio 2021, Avis Catanzaro2013 ricomincerà a distribuire le provette per il test che riguarda le categorie a rischio.

Lo screening è rivolto agli uomini e le donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni, residenti nella provincia di Catanzaro, che potranno effettuare un test gratuito che permetterà loro di individuare con anticipo eventuali tumori o polipi ed intervenire precocemente.
La campagna di prevenzione vede protagonista come testimonial un “Amico di Avis”, il catanzarese Enzo Colacino, che, gratuitamente, ha prestato la sua immagine e professionalità per sensibilizzare la popolazione.

Grande soddisfazione da parte del Presidente di Avis Provinciale Catanzaro, Franco Parrottino, che ha dichiarato “la volontà e lo sforzo, da parte dei dirigenti e dei volontari della Comunale di Catanzaro2013, nel voler fortemente riprendere l’attività di collaborazione con il Centro Screening, è la dimostrazione di quanto Avis abbia a cuore la salute non solo dei nostri donatori ma di tutti i cittadini. Un grazie particolare va a Enzo Colacino che, come sempre, si mette a disposizione di Avis per le attività promozionali” e, infine, il presidente Parrottino aggiunge “insieme al Centro Screening stiamo valutando e programmando la ripresa in tutto il territorio della provincia, nel rispetto delle misure di sicurezza anti-covid, grazie alla grande organizzazione di tutte le Avis Comunali, che costituiscono un punto sicuro per far ripartire la prevenzione”.

Rocco Quattrocchi, Presidente di Avis Catanzaro2013, aggiunge “ripartire ora è importante, soprattutto per il periodo di difficoltà che stiamo attraversando, perché non bisogna trascurare la prevenzione di altre patologie importanti. Per questo motivo, abbiamo deciso di riattivare i servizi sospesi nei mesi scorsi, convinti che Avis Catanzaro2013 debba svolgere un ruolo importante e determinante per la comunità. Un plauso al Consiglio e ai volontari di Catanzaro2013 che, come di consueto, si sono resi disponibili e al servizio di Avis”.

Più informazioni su