Quantcast

Catanzaro, intervento sostituzione dell’articolazione delle anche per una paziente 14enne

Effettuato oggi a una ragazzina affetta dal morbo di Still. Ecco chi ha effettuato la complessa operazione

Più informazioni su

E’ stata sottoposta oggi, con successo, al secondo intervento di sostituzione totale dell’articolazione delle anche, una piccola paziente di appena 14 anni. L’intervento e’ stato effettuato nella clinica Villa Serena a Catanzaro. Il primo impianto protesico era stato effettuato nell’agosto scorso. La bambina, e’ scritto in una nota riportata dall’agenzia Ansa, “e’ affetta da una grave forma di Morbo di Still (Artrite Idiopatica Giovanile) ed e’ stata sottoposta per anni in altre sedi a terapie con corticosteroidi che hanno determinato una gravissima necrosi avascolare delle teste femorali bilateralmente con conseguente impossibilita’ alla deambulazione”.

L’intervento effettuato oggi, prosegue la nota, “riveste i caratteri della vera e propria eccezionalita’ poiche’, a rendere ancora piu’ complesso l’approccio chirurgico, hanno contribuito la bassa statura della paziente, la sua allergia al nichel e soprattutto la severa magrezza patologica della piccola (26 chili e Indice di Massa Corporea (BMI) pari a 15. Le protesi impiantate, personalizzate, hanno per lunghi tratti, un diametro inferiore a quello di una sigaretta. E’ stato possibile effettuare gli atti chirurgici grazie all’efficacia delle cure,
durate mesi, dell’equipe pediatrica che segue la piccola”.

L’equipe chirurgica che, in due sedute “ha ottenuto un risultato senza dubbio storico”, era composta da Luigi Perri, Carlo Depace, Luca Marega e Luigi Promenzio; l’anestesista Antonio Giacomelli (referente a Villa Serena della Rete formativa della Scuola di specializzazione in anestesiologia e rianimazione, dell’Umg diretta dal professor Federico Longhini; Saverio Sinopoli, fisiatra; Pina Rotundo, strumentista.

“Questo evento – conclude la nota – rappresenta sicuramente un unicum mondiale poiche’ non vi sono riferimenti scientifici precisamente omogenei per severita’ di patologia, complessita chirurgica, progettazione bioingegneristica, e soprattutto, dati antropometrici ed anagrafici del paziente. Un grande orgoglio per Villa Serena For Children essere stati al centro dell sinergia clinico -chirurgica e che ha permesso, di raggiungere un traguardo importantissimo, nel cuore del Sud dell’Italia”.

Più informazioni su