Quantcast

Tumore al seno, metà delle pazienti calabresi si cura alla Breast unit del Pugliese-Ciaccio

I risultati ottenuti dall'unità specializzata attiva dal maggio 2019, sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa a Palazzo De Nobili

Sono circa millecinquecento le donne calabresi che necessitano di curare il tumore al seno, e di queste almeno 700 si rivolgono a strutture di altre regioni.
Metà delle pazienti che scelgono di farsi curare in Calabria vengono assistite dalla Breast Unit dell’ospedale Pugliese-Ciaccio, coordinata dal dottor Francesco Abbonante, una struttura che coinvolge oncologi, radioterapisti, psicologi, e che quindi con un approccio multidisciplinare accompagna le donne nella difficile battaglia contro la malattia, dalla diagnosi al follow-up. Una rete che offre qualità delle cure e che vuole rappresentare una alternativa concreta all’emigrazione sanitaria, e alla quale ci si può rivolgere anche attraverso il “numero rosa” 0961/883241.

Breast unit

I risultati ottenuti dalla breast unit del Pugliese, attiva dal maggio 2019, sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa a Palazzo De Nobili alla quale hanno preso parte, insieme al sindaco Sergio Abramo, il direttore del Dipartimento di Chirurgia Francesco Abbonante, il primario di Radiologia Bernardo Bertucci, il primario di Radioterapia Elvira Mazzei e il primario di oncologia medica Vito Barbieri.

Nel luglio scorso la breast unit del Pugliese ha ricevuto un mammografo di ultima generazione per la diagnosi precoce del valore di oltre 400 mila euro da parte della Fondazione Vialli-Mauro.