Quantcast

Mauro (Il Ponte Morandi): Sanità allo sbando ogni giorno va peggio

"Si accumulano ritardi per interventi chirurgici di urgenza a causa di mancanza di personale medico anestesista. Mancano fondi Si sta calpestando l'articolo 32 della costituzione italiana"

Più informazioni su

    Riceviamo e pubblichiamo

    Nonostante l’emergenza sanitaria mondiale che da un anno stiamo affrontando, pare che gli interessi di chi governa, i “nostri soldi” siano destinati solo ed esclusivamente agli sprechi!!!
    Nel nostro ospedale, e mi riferisco al “Pugliese/Ciaccio, più volte commissariato, la musica non è cambiata affatto, anzi sta peggiorando di volta in volta! Da un anno che i nostri politici, nazionali e regionali, molto probabilmente, non si siano accorti affatto di quanto i cittadini stiano subendo, pur essendo affetti da serie patologie, non hanno la possibilità di farsi curare, ci si preoccupa della prevenzione, ma si sta trascurando chi ha bisogno di cure con patologie molto gravi.

    Le prenotazioni per le prestazioni sanitarie slittano da un anno all’altro, non per colpa dei nostri medici, non per colpa dei nostri infermieri, non per colpa del personale sanitario tutto, (anzi se qualcosa nel nostro nosocomio sta funzionando è solo ed esclusivamente alla professionalità e senso di responsabilità che i nostri sanitari, pur essendoci una forte carenza di personale, si sono da sempre contraddistinti senza mai guardare l’orologio), ma per colpa di una politica che fa finta di essere cieca, e ancor di più per colpa di una pessima burocrazia! Si accumulano ritardi per interventi chirurgici di urgenza a causa di mancanza di personale medico anestesista, pare che, chi di competenza, non stia autorizzando sedute aggiuntive in quanto non si destinano, o non si vogliono destinare i necessari fondi! Si sta calpestando l’art. 32 della costituzione italiana

    “La Repubblica italiana tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti…. Concludo con un messaggio che voglio inviare alla commissione sanità del consiglio regionale della Calabria: non distraetevi interessandovi delle ristrutturazioni delle strutture delle chiese, ma interessatevi del settore che avete scelto di “curare” e che i cittadini vi hanno dato mandato, il diritto alla salute sta facendo acqua da tutte le parti… Per le chiese lasciate che si interessino le commissioni di competenza!

    Associazione culturale Ponte Morandi

    Elio Mauro

    Più informazioni su