Quantcast

Taverna, manca medico nei villaggi silani, lo paga il Comune

E' polemica tra il sindaco del paese di Mattia Preti e l'Azienda Sanitaria Provinciale

Più informazioni su

    Non c’è ombra di medicina territoriale intorno ai villaggi silani di pertinenza del Comune di Taverna.
    Se serve un medico a villaggio Mancuso, impossibile trovarne anche uno solo. I cittadini chiedono attivazione del servizio sanitario e diverse sono le reazioni: l’ azienda sanitaria provinciale di Catanzaro declina invito per mancanza di disponibilità , il Comune di Taverna trova e paga un dottore per dare risposte alle istanze di residenti e villeggianti.

    È pero’ polemica tra il paese di Mattia Preti e Asp di Catanzaro.
    Il primo cittadino Sebastiano Tarantino le invettive non le manda a dire:” Mancata attivazione del servizio di guardia medica estiva di Villaggio Mancuso: come Sindaco – scrive Sebastiano Tarantino- avverto quotidianamente un totale abbandono di intere porzioni di territorio da parte dell’intera classe politica calabrese, alle prese con questioni di posizionamento, piuttosto che occuparsi di questioni reali.

    Nonostante, i continui sforzi per rendere sempre più attrattivi i nostri territori, attraverso un lavoro continuo che vede impegnati sia la parte pubblica che gli operatori economici, ci domandiamo quale sia la sicurezza dei nostri turisti che devono rinunciare a un primo soccorso sanitario sul territorio.

    Inoltre, voglio sottolineare che l’amministrazione con delibera di Giunta si è fatta carico a sostenere tutti i costi per l’ attivazione del servizio”. La delibera di Giunta, firmata anche da altri componenti esecutivo comunale Vladimir Vavala’ e Clementina Amelio, prende atto del diniego dell’ Asp di Catanzaro e impegna una cospicua somma per sanare il disservizio.

    Più informazioni su