Quantcast

Esami specialistici, prescrizioni incomplete creano disagi ad utenti e operatori del Pugliese

In particolare il problema riscontrato riguarda la mancata indicazione, nella prescrizione medica, delle operazioni di prelievo ematico, microbiologico e citologico contraddistinte da specifico codice

Le prestazioni specialistiche erogate dalle aziende sanitarie ed ospedaliere  sono individuate sia livello nazionale che a livello  regionale da un codice  numerico, ciò si rende necessario al fine della  loro esatta identificazione . Tale codifica infatti è funzionale alla identificazione e valorizzazione della prestazione erogata, sia per la determinazione del Ticket a carico dell’utente che per l’erogazione del relativo finanziamento nel caso di Azienda Pubblica  o della remunerazione nel caso di Struttura privata accreditata. E’ quanto si legge in un comunicato dell’azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio a firma del responsabile di presidio, dottor Francesco Citriniti.

Si  registrano purtroppo quotidianamente delle prescrizioni incomplete, che creano notevoli difficoltà ad utenti ed operatori degli sportelli ticket al momento della loro regolarizzazione. In particolare il problema riscontrato riguarda la mancata indicazione, nella prescrizione medica, delle operazioni di prelievo ematico, microbiologico e citologico contraddistinte da specifico codice. Tali operazioni, per quanto sopra, devono necessariamente essere previste nella prescrizione  medica,  poiché  facente parte indispensabile della prestazione erogata . La presente al fine di segnalare tale incongruenza ed evitare disagi a pazienti ed operatori.

Di seguito codici e prestazioni in oggetto:

91.48.4   PRELIEVO CITOLOGICO

91.48.5  PRELIEVO DI SANGUE ARTERIOSO

91.49.2  PRELIEVO DI SANGUE VENOSO

91.49.3  PRELIEVO MICROBIOLOGICO