Quantcast

Sentenza Consiglio di Stato, Cda S.Anna: “Ora avanti con rinnovato ottimismo”

Ci aspettiamo adesso che l’Azienda Sanitaria dia al S. Anna Hospital la tranquillità di poter raggiungere al più presto i volumi del passato

“Preso atto di una inappellabile sentenza che fa luce sull’incomprensibile atteggiamento discriminatorio degli (oramai) ex Commissari Straordinari, dobbiamo solo pensare a riportare il S. Anna Hospital agli standard produttivi ed assistenziali riconosciuti su tutto il territorio nazionale”.  I componenti del Cda del S.Anna Gianni Parisi, Soccorso Capomolla, Daniele Maselli commentano con queste parole il pronunciamento del Consiglio di Stato che ha respinto il ricorso dell’Asp relativo alla sottoscrizione del contratto 2020.

“Questo CdA  – proseguono – ha la piena consapevolezza di essersi battuto strenuamente per far sopravvivere una realtà che altrimenti avrebbe acuito maggiormente disagi e difficoltà in un territorio già martoriato. Ci aspettiamo adesso che l’Azienda Sanitaria, così come abbiamo avuto già modo di vedere nelle ultime settimane, dia al S. Anna Hospital la tranquillità di poter raggiungere al più presto i volumi del passato e dare immediate risposte ai tanti pazienti per i quali la Struttura rappresenta un fermo punto di riferimento.

Ringraziamo di “cuore” il nostro legale avv. Alfredo Gualtieri che ci ha sostenuto e ci ha condotti magistralmente verso quest’altra vittoria giudiziaria.

Questo Consiglio di Amministrazione guarda quindi avanti con rinnovato ottimismo e sempre nel rispetto della legalità, animato da spirito di servizio e rigore morale”.