Quantcast

Possibile fusione tra le due realtà ospedaliere e prospettive per cardiologia: incontro a Catanzaro

Carico di spunti positivi è stato il colloquio sostenuto dai due professionisti Vincenzo Ciconte e Ciro Indolfi

Più informazioni su

    Se ci sarà o no, la fusione tra le due realtà ospedaliere cittadine lo scopriremo nel corso del prossimo futuro, certo è che vi è stata una comunità d’intenti tra il Primario di Cardiologia dell’Ospedale Pugliese, Vincenzo Antonio Ciconte, Presidente dell’evento “Ecocardiografia e dintorni” e l’Ordinario di Cardiologia dell’UMG di Catanzaro, Presidente della Società Italiana di Cardiologia, Ciro Indolfi.

    Carico di spunti positivi è stato il colloquio sostenuto dai due professionisti, che hanno offerto importanti riflessioni sulle prospettive sanitarie cardiologiche della nostra regione.

    Nel corso dell’incontro, si è discusso delle novità mediche in campo di ecocardiografia, aritmologia e prevenzione cardiovascolare.

    Tra i relatori, Carmen Spaccarotella, docente e professionista dell’UMG di Catanzaro, attuale Professore Associato alla Federico II di Napoli, ha descritto la chiusura percutanea della valvola tricuspide (ultima novità nel campo della cardiologia interventistica), il Primario di chirurgia toracica di Mantova, Andrea Droghetti, ha riportato della collaborazione virtuosa tra le varie specialità e Luca Segreti ha condiviso l’esperienza d’imaging dell’elettrofisiologia di Pisa.

    Il direttore del corso, Francesco Borrello, soddisfatto per l’alto livello della faculty e l’attiva partecipazione dei discenti, ha concluso dicendo “la Calabria, per professionalità cardiologiche, non ha nulla da invidiare a realtà regionali più ricche e strutturate, come dimostrato dalla qualità dei relatori della Cardiologia dell’Ospedale Pugliese e dei docenti regionali, tutti. Questi incontri dovrebbero essere routinari, per confrontarsi e crescere così da dare al fruitore finale, il nostro paziente, la miglior medicina possibile.”

    Più informazioni su