Quantcast

Covid, Microbiologia Policlinico: “Omicron è diventata dominante a Catanzaro”

In questi primi 5 giorni del 2022 le estrazioni,  le amplificazioni e i sequenziamenti del virus hanno accertato la nuova variante al 70%

In questi primi 5 giorni del 2022 le estrazioni,  le amplificazioni e i sequenziamenti del Virus SARS-CoV-2 eseguiti senza sosta presso i laboratori dell’U.O.C di Microbiologia Clinica del Policlinico Universitario “Mater Domini” diretta dal professor Giovanni Matera e dalla sua equipe in collaborazione con il Centro di Genomica e Patologia Molecolare, Università Magna Graecia, direttore Francesco Saverio Costanzo, Coordinatore Scientifico. Giuseppe Viglietto, hanno evidenziato un aumento della variante Omicron tra i campioni dei soggetti analizzati; percentuale che arriva ad essere del 70% per Omicron contro il 30% per la variante Delta.

Lo rende noto proprio direttore dell’U.O.C di Microbiologia Clinica del Policlinico Universitario “Mater Domini” Catanzaro Giovanni Matera

In circa una settimana – fa sapere – la variante Delta precedentemente al 100% è stata quasi completamente sostituita dalla variante Omicron.