Quantcast

Open school vax day a Botricello. Una ottantina i bambini immunizzati

C’è stato spazio anche per le freddure e i sorrisi: con la mascotte Topolino e dall’ilarità delle mascherine variopinte del Gruppo giovani Big bang

“Attestato di grande coraggio per aver affrontato la vaccinazione con forza e audacia”. Di encomi così significativi ieri, giovedì 20 gennaio 2022, ne hanno consegnati almeno ottanta in via Rinascimento, presso l’Istituto comprensivo “Ilaria Alpi di Botricello, dirigente scolastica Isabella Marchio. Destinatari: gli alunni, in qualità di piccoli alfieri della salute pubblica, in qualità di nemici dello spettro della peste.

C’è stato, anche nel popoloso paese ionico, l’atteso Open school vax day. Missione non semplice e scontata: trasformare la scuola in un hub vaccinale temporaneo per arginare la diffusione del Covid-19. Anche nella comunità botricellese, si constata una buona adesione di allievi vaccinati con esiti confacenti alle attese alla voce immunizzazioni pediatriche: la scienza è stata indicata, a non meno di ottanta bambini e preadolescenti, come l’antidoto al nemico pandemico e alla paura, come strumento per ritrovare la normalità ed evitare le malattie gravi. In poche ore, si sono immunizzati tanti studenti di Botricello e anche dei paesi vicini. Di più: numerosi alunni erano alla prima inoculazione. In agenda già la data della seconda dose del vaccino prevista per il 12 febbraio 2022.

La campagna vaccinale nelle scuole, fortemente voluta dalla Regione Calabria di concerto con l’Ufficio scolastico regionale, è stata coordinata a Botricello dal dirigente dell’Asp di Catanzaro   Francesco Lucia e si è avvalsa delle competenze degli infermieri Patrizia Altilia, Clementina Sarzi Amadè, Domenica Truglia e Francesco Cisternino così come utilissimo è stato il contributo dei provetti medici Pasquale Gallucci,  Michelangelo Ciurleo e della pediatra   Maria Grazia Rijillo. Organizzazione impeccabile, senza assembramenti e senza ritardi, grazie all’attiva partecipazione della stessa dirigente Isabella Marchio, della Protezione civile, dei docenti e del personale Ata.

In mezzo alle tante inoculazioni pediatriche, c’è stato spazio anche per le freddure e i sorrisi: i bambini sono stati accolti con gioia dalla mascotte Topolino e dall’ilarità delle mascherine variopinte del Gruppo giovani Big bang, rappresentato da Carmen Altilia, Giuseppe Loprete, Caterina Talarico e Giovanni Galli. Dai medici agli infermieri, passando per i volontari, i docenti, i bidelli e le associazioni: la profilassi pediatrica non è opera di navigatori solitari qui a Botricello.