Quantcast

Assistenza malati oncologici, si ampliano i servizi nel presidio “Ciaccio- De Lellis” di Catanzaro

Inaugurata una nuova sezione dell’associazione “Angela Serra” per la ricerca sul cancro, intitolata a Donatella Stefanizzi, in omaggio alla sua memoria

L’Associazione “Angela Serra”, già presente da tempo nel presidio ospedaliero “Ciaccio – De Lellis”, ha deciso di ampliare il proprio supporto al reparto di oncoematologia attraverso la realizzazione di uno stand di accoglienza e orientamento per i pazienti. La struttura sarà allestita all’ingresso dell’ospedale e sarà gestita dai volontari di tre associazioni: “Angela Serra”, Acmo e Salute Donna. È stato già attivato il supporto psicologico con la presenza di una psiconcologa ed a breve, si aggiungeranno altri servizi in base alle esigenze dei pazienti. Inoltre, in omaggio alla memoria di Donatella Stefanizzi, l’Associazione donerà anche alcuni arredi per la “Biblioteca dell’Anima”, una piccola e graziosa sala relax che affaccia sul parco adiacente l’ospedale e a cui possono accedere sia i malati oncologici che le loro famiglie.

Associazione Serra-sezione Catanzaro

All’evento hanno preso parte il direttore sanitario del presidio Ospedaliero Ciaccio – De Lellis, Francesco Talarico, il direttore della struttura di Oncologia, Vito Barbieri; il prof. Massimo Federico, presidente nazionale dell’Associazione; il responsabile regionale dell’Associazione, Attilio Gennaro. Presente anche Filippo Scione, marito della compianta Donatella Stefanizzi, malata oncologica scomparsa lo scorso anno.

L’Associazione Angela Serra è presente su tutto il territorio nazionale. Nasce nel 1987 a Modena e ha sede principale presso il COM ( Centro Oncologico Modenese) di Modena e grazie alle sue attività è diventata un saldo punto di riferimento per i pazienti oncologici e le loro famiglie.

L’Associazione divenne nota alla cronaca nazionale nel periodo 1994-2001 per la realizzazione del Centro Oncologico Modenese e nel periodo 2005- 2006 con la ristrutturazione del Polo Oncologico di Lecce, e proseguita negli anni con il continuo supporto alle attività oncologiche sviluppatesi in questi anni a Modena, Lecce e Salerno.

A partire dal 1994 l’Associazione ha raccolto, e devoluto, oltre 20 milioni di euro a favore delle Oncologie con le quali ha rapporti di fattiva collaborazione.

Da diversi anni è impegnata nel centro sud con un progetto denominato “Migrazione Zero” per contribuire a limitare il fenomeno della migrazione sanitaria. In Calabria è presente dal 2018 con l’attivazione della sezione Locride e successivamente con la sede “ARDOS” di Catanzaro.