Quantcast

Poliambulatorio Botricello: nessuna chiusura, il presidente Mancuso garantisce il potenziamento

La rassicurazione arriva dal presidente del Consiglio regionale della Calabria, Filippo Mancuso

Nessuna chiusura per il poliambulatorio dell’Azienda sanitaria provinciale di Botricello, saranno piuttosto avviati interventi di potenziamento ed efficientamento dei servizi. La rassicurazione arriva dal presidente del Consiglio regionale della Calabria, Filippo Mancuso, che ha risposto ad una richiesta avanzata dai consiglieri comunali di Botricello Simone Puccio, Emanuele Carello e Pasquale Torchia.

La preoccupazione era maturata dopo avere accertato che la Regione Calabria aveva trasmesso ad Agenas, nei giorni scorsi, una pianificazione relativa al Pnrr relativa alle strutture sanitarie e nella quale non risultava la struttura di Botricello. Per questo, lo scorso 22 gennaio i consiglieri botricellesi del Gruppo Indipendente hanno informato il presidente del Consiglio, Mancuso, e il presidente della Giunta regionale Roberto Occhiuto, avviando una interlocuzione sul futuro del presidio sanitario di Botricello.

«Abbiamo subito riscontrato un interessamento concreto da parte dei presidenti Occhiuto e Mancuso – ha spiegato il consigliere Carello – che hanno avviato una serie di verifiche sulle soluzioni migliori per Botricello, al termine delle quali il presidente Mancuso ha trasmesso una comunicazione ufficiale sugli interventi individuati».

Come spiegato dal capogruppo Simone Puccio, infatti, «Mancuso ci ha comunicato per iscritto che il poliambulatorio di Botricello non era stato inserito nella scheda per i fondi del Pnrr perché i fabbricati in cui insistono strutture sanitarie territoriali possono essere interessati da interventi finanziati dal Pnrr solo se superiori a metri quadrati 800, e questo purtroppo non è il caso di Botricello. La sensibilità dei massimi vertici della Regione Calabria e le sollecitazioni presentate sin da subito dal nostro gruppo porteranno, però, a un rilancio concreto della struttura. Il presidente Mancuso ha, infatti, reso noto che “a seguito interlocuzione con la direzione generale, si può affermare che il poliambulatorio di Botricello sarà interessato da un intervento di adeguamento che consiste nell’installazione di nuovi e più efficienti macchinari elettromedicali, da rendere la struttura più moderna ed efficace». Mancuso ha spiegato che «la spesa sulla stessa si aggira su 300.000 euro. Ciò ha consentirà un grande miglioramento nelle principali attività diagnostiche».

I consiglieri Puccio, Carello e Torchia hanno aggiunto che «la comunicazione ufficiale che ci ha trasmesso il presidente Mancuso è la testimonianza di un impegno tangibile del nostro gruppo che, davanti a un problema di grande portata, ha avuto la capacità di interloquire con i vertici della Regione per risolverlo concretamente. Lo abbiamo fatto con spirito di servizio, lavorando in silenzio e con responsabilità, consapevoli che Botricello e l’intero comprensorio abbiano bisogno di questi servizi, così come necessitano di una classe dirigente sensibile e capace di interloquire ad ogni livello. Dobbiamo esprimere un forte ringraziamento al presidente Mancuso e al presidente Occhiuto – hanno concluso Puccio, Carello e Torchia – i quali hanno dimostrato di sapere ascoltare i territori, garantendo fatti tangibili».