Al Pugliese Ciaccio lo screening gratuito sul fenomeno di Raynaud

Al reparto di Medicina Interna diretto dal dottor Pintaudi

Il reparto di Medicina Interna dell’Ospedale “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro, diretto dal dottor Carmelo Pintaudi, nella mattinata odierna, ha fatto da teatro all’iniziativa offerta dalla Lega Italiana Sclerosi Sistemica Aps in collaborazione con lo stesso nosocomio. Quest’ultima proposta, la quale ha visto la partecipazione attiva di medici specialisti, infermieri e volontari ed una buona risposta da parte della cittadinanza, prevedeva uno screening gratuito sul fenomeno di Raynaud attraverso un’esame capillaroscopico, utile per comprendere se vi fosse correlazione tra il fenomeno stesso e la sclerosi sistemica.

Il fenomeno di Raynaud: un sintomo da non sottovalutare

Il fenomeno di Raynaud, ovvero la presenza della cosiddetta “mano fredda” o dell’estremità delle dita che cambiano colore non soltanto in funzione del freddo, rappresenta un elemento molto indicativo nella diagnosi di sclerosi sistemica o sclerodermia. Per di più, come affermato dal dottor Pintaudi, “ si manifesta in tantissime malattie autoimmuni ma nella sclerodermia è presente in circa il 95% dei casi”. “ Quindi – ha aggiunto- screening come quello odierno, sono importanti perché ci permettono di fare diagnosi precocemente e d’intervenire tempestivamente, dando maggiore supporto al paziente”.

Uno screening che non rimarrà fine a sè stesso

L’esame capillaroscopico al quale si sono sottoposti coloro i quali si sono recati nel reparto di Medicina Interna è servito, come dichiarato dal direttore, “per valutare la presenza di un fenomeno di Raynaud primitivo o secondario, ovvero correlato o meno ad una patologia autoimmune”. “Qualora venisse riscontrata una forma secondaria – ha addotto – i pazienti verranno sottoposti, in una fase successiva, ad ulteriori esami strumentali per comprendere con quale patologia correli”