Quantcast

San Valentino e quelle letterine scritte dai bimbi e poi affrancate e spedite

Gli alunni della I classe della scuola primaria Rodari hanno mandato così gli auguri ai loro genitori

Un postino un po’ “malandrino” con il suo non voluto errore ha “svelato” una di quelle storie che riconciliano, fanno bene ed insegnano. Per una svista la letterina che un bimbo aveva scritto ai sui genitori per San Valentino, affrancandola ed imbucandola, è finita in un’altra cassetta delle poste. Per fortuna che Gabriele aveva scritto, come mittente, oltre che il suo nome e cognome, anche la scuola di appartenenza. E così, cercando Gabriele, la sorpresa è stata doppia e bellissima.

Le insegnanti della I della scuola primaria Rodari di Catanzaro, hanno fatto scrivere e disegnare le lettere di San Valentino per le mamme e i papà dei loro alunni, ma invece di consegnarle a mano, hanno acquistato i francobolli e le hanno spedite. Si proprio così. Come si faceva un tempo tra innamorati.

E anche se la letterina di Gabriele è capitata nella cassetta della posta sbagliata (ma prontamente è stata consegnata ai destinatari originari) l’emozione è stata grandissima, nel sapere che ancora un mondo di buoni sentimenti e insegnamenti sani è possibile.

g.z.