Le videolezioni dell’IIS Petrucci-Ferraris-Maresca su Rai Scuola

Oggi le lezioni proseguono sul web, la partecipazione e la soddisfazione di alunni e genitori è massima

La didattica a distanza è la nuova, grande sfida che l’emergenza coronavirus ha imposto al sistema scolastico italiano. L’IIS Petrucci Ferraris Maresca di Catanzaro ha reagito in maniera positiva alla prova, riorganizzandosi tempestivamente verso il cosiddetto smart learning.

«Naturalmente si risente della mancanza di contatto diretto, fisico, fra i vari insegnanti, tra insegnanti e discenti- ammette il Dirigente Scolastico Elisabetta Zaccone- ma abbiamo già fissato degli appuntamenti in videoconferenza per “riunirci” e concordare secondo le consuetudini i nostri obiettivi comuni e le modalità da adottare». Inoltre, in vista di digitalizzazione,erano già state prese misure agli inizi di marzo quando è stata implementata la piattaforma Google Suite. Una piattaforma gratuita a disposizione di educatori e studenti che offre un ventaglio di strumenti progettati per aiutare la didattica a distanza, il fine è quello di accompagnare i ragazzi nel loro percorso di crescita,sfruttando al meglio quello che offre la tecnologia. Oggi le lezioni proseguono sul web, la partecipazione e la soddisfazione di alunni e genitori è massima e l’IIS ha creato anche una bacheca virtuale con tutorial webnair per supportare docenti e studenti in una formazione online personalizzata e sicura che fornisce:
 Supporti pratici nella progettazione di lezioni e nell’utilizzo della piattaformadidattica.
 Materiali e link che favoriscono lo scambio di buone pratiche
 Strumenti di cooperazione per condividere idee e informazioni.

I materiali creati dai docenti dell’IIs sono condivisi e fruibili sul canale di orizzonte scuola (https://www.orizzontescuola.it/coronavirus-materiale-didattico-online-ce-sete-di-condivisione-invia-il-tuo/IIS Petrucci Ferraris Maresca Catanzaro- sede Ferraris.)e presenti sul canale Rai scuola con alcune lezioni di matematica (http://www.raiscuola.rai.it/lezione/coniche-la-parabola/4995/default.aspx).

Per quanto riguarda la fornitura della strumentazione adeguata per una didattica a distanza, l’IIS provvederà a distribuire Tablet e varie attrezzature agli allievi che ne sono privi, in modo da garantire una continuità didattica uguale per tutti.
L’opportunità del digitale, fin ora vista in maniera un po’ marginale, acquisirà tutt’altra importanza. Infatti, a causa di questa emergenza tutti, insegnati e studenti, hanno compreso che il digitale può essere complementare rispetto alla formazione in presenza; certo, non potrà sostituire la scuola in maniera esclusiva, ma le due dimensioni sono entrambe necessarie e l’una sostiene l’altra. Le stesse famiglie stanno acquisendo una maggiore consapevolezza verso l’importanza della didattica a distanza, partecipando da vicino all’educazione scolastica, ma soprattutto hanno notato che i loro figli si sono responsabilizzati rispetto al nuovo modo di affrontare la scuola.

foto archivio