Quantcast

Il Covid non ferma l’Istituto Corrado Alvaro di Petronà per la Giornata mondiale del libro

Semplice l’idea: cinquantasette alunni e quattro docenti  hanno associato il proprio nome al loro libro preferito

Il 23 Aprile di ogni anno si celebra  la giornata mondiale del libro: una ricorrenza che non è sfuggita agli alunni dell’Istituto comprensivo “Corrado Alvaro” di Petronà, dirigente scolastica prof.ssa Michela Adduci.

I discenti delle classi prime della scuola secondaria di Petronà, di Cerva e Andali, su indicazioni del prof. Enzo Bubbo e della prof.ssa di lettere Federica Puleo,  hanno realizzato un interessante video per rammentare  che la lettura rimane uno strumento straordinario per spalancare finestre di conoscenze e opportunità. Semplice l’idea: cinquantasette alunni e quattro docenti  hanno associato il proprio nome al loro libro preferito. Tanti gli autori consigliati:  si va da Alessandro Manzoni  a Luis Sepulveda, passando da R.J. Palacio a J.K. Rowling.  Impossibile enumerarli tutti, facile constatare che tanti libri scelti sono quelli del Gutenberg, importante rassegna regionale per la promozione della lettura nelle scuole, promossa dal liceo classico di Catanzaro.

Le foto dei discenti petronesi sono state assemblate con grande familiarità con informatica dall’alunna Gaia Scalese della prima A scuola secondaria di Petronà  e associate alle finalità della manifestazione culturale internazionale. La giornata mondiale del libro è patrocinata dall’Unesco sin dal 1996 e viene riproposta ogni  23 aprile perché in questa data morirono tre grandi scrittori della letteratura: Miguel De Cervantes, William Shakespeare e Gardiloso De La Vega.

Anche con le aule vuote, nelle comunità educanti della presila catanzarese si fa didattica  coniugando  saperi disciplinari e aspetti etico-sociali.