Quantcast

“A tu per tu con le professioni del futuro”, il webinar del Grimaldi-Pacioli con il Comune di Milano

Esperti dei più svariati settori hanno illustrato le professioni del futuro per presentare ai ragazzi le opportunità più innovative

Gli alunni dell’I.T.E. Grimaldi-Pacioli hanno avuto la possibilità di partecipare gratuitamente al webinar di formazione “A tu per tu con le professioni del futuro”, un evento organizzato dal Comune di Milano e promosso da Valore D, associazione di imprese che promuove la parità di genere e una cultura aziendale inclusiva, in collaborazione con InTribe, impresa tecnologica al femminile specializzata in Data Analysis.

Esperti dei più svariati settori hanno illustrato le professioni del futuro per presentare ai ragazzi le opportunità più innovative ed evitare che si precludano determinati percorsi o settori a causa di stereotipi e pregiudizi.

Gli alunni delle quarte e quinte classi del Grimaldi-Pacioli hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa che, peraltro, consente -a conclusione del percorso e della compilazione di questionari e report-  di ottenere il riconoscimento del credito formativo.

Particolarmente apprezzate, perché in linea con l’offerta formativa dello storico Istituto della città, le professioni di Innovation Manager (che ha il compito di aiutare le imprese a reagire ai cambiamenti del mercato per crescere e restare competitive, avviando processi di innovazione) dello Chief science officer (che,  in  seno  all’azienda,  si  occupa  di gestire progetti di analisi dei Big Data per estrapolare le informazioni maggiormente pertinenti e riuscire così a prendere le migliori decisioni aziendali)  dell’ analizzatore quantico (in grado di utilizzare tecniche e strumenti di analisi di grandi moli di dati numerici per analizzare il mercato finanziario). Interesse ha, altresì, suscitato la figura del cyber agricoltore che attua il vertical farming.

Il coranavirus non impedisce, dunque, alla scuola diretta dalla prof.ssa Maria Levato di continuare ad offrire, grazie alla conoscenza delle moderne tecnologie, la possibilità di orientarsi in vista delle scelte future in maniera consapevole ed informata e questo grazie ad una poliedrica attività mai sospesa nonostante la pandemia.