Quantcast

Convitto Galluppi, meritato congedo per la maestra Pina Ierardi

Dal 1974 al servizio dell’educazione dei più piccoli anche in Lombardia e nella scuola della Maddalena. Gli auguri per il futuro di chi la conosce. "Punto di riferimento per tanti"

Dal 1974 al servizio dell’educazione dei più piccoli: prima, come tanti calabresi, in Lombardia; poi nella sua regione, “faro” di tante generazioni tra i banchi della “Maddalena” e del Polo didattico Convitto “Galluppi” alla fine della sua carriera. Per la maestra Pina Ierardi è arrivato il giusto congedo dopo una vita trascorsa a insegnare ai bambini della scuola primaria.

“E’ stato un punto di riferimento per i suoi alunni, per i genitori, per noi colleghi”, scrivono coloro che hanno avuto modo di conoscerla e apprezzarne le grandi qualità umane e professionali. “Un’insegnante sempre disponibile, sempre presente, piena di iniziative e di entusiasmo, capace di amare il suo lavoro e quindi i bambini che ha seguito con grande dedizione e passione”.

A lei vanno gli auguri dei suoi colleghi e del dirigente scolastico, professoressa Stefania Cinzia Scozzafava, per questo traguardo raggiunto “con la consapevolezza – scrivono – che la scuola resterà nel suo cuore come lei nel nostro”.