Scuola, Carrozza e Longo: ‘Amministrazione pronta per riaprire i plessi in sicurezza e assicurare i servizi alle famiglie’

Le precisazioni degli assessori sui buoni libro e sull'edilizia scolastica

“Gli interventi nelle scuole e il sostegno per l’acquisto dei libri da parte delle famiglie sono al centro dell’attenzione dell’amministrazione comunale guidata da Sergio Abramo, già dall’inizio dell’estate, e Catanzaro si troverà pronta a riaprire le aule in sicurezza e con tutti i servizi a disposizione”. Lo affermano Concetta Carrozza e Franco Longo, rispettivamente assessori alla Pubblica istruzione e alla Gestione del territorio, replicando ad una dichiarazione diffusa dal consigliere Sergio Costanzo. “Riguardo alla questione dei buoni libro – ribadisce l’assessore Carrozza – già nelle scorse settimane si era avuto modo di chiarire che, per quanto concerne i testi per le scuole primarie, le famiglie non devono anticipare alcunché, essendo la procedura totalmente gratuita come tutti gli altri anni e regolamentata con apposito avviso. A tal proposito, il settore istruzione invita i genitori a recarsi nei diversi plessi per ritirare le cedole da presentare ai librai. Riguardo, invece, agli istituti secondari di primo e secondo grado l’amministrazione ha emesso un ulteriore avviso per l’erogazione dei buoni validi per la fornitura semigratuita dei testi: novità di quest’anno è che il contributo sarà erogato direttamente dal Comune a rimborso, una volta ricevuti i relativi fondi regionali, direttamente sul conto dei genitori, assicurando al tempo stesso un iter più veloce e trasparente. Per condividere e illustrare questo percorso sono stati ricevuti anche i rappresentanti delle librerie accreditate dal Comune. Per l’inizio dell’anno scolastico saranno attivati, inoltre, gli altri servizi come la mensa, il trasporto degli alunni, l’assistenza ai disabili che sarà assicurata anche in forma domiciliare come sperimentato durante l’emergenza covid”.
L’assessore Longo, per quanto riguarda l’edilizia scolastica, ha sottolineato che “grazie all’input del sindaco Abramo, già da giugno è partito l’iter legato ai fondi stanziati dal Governo per gli interventi nei plessi che, per la città di Catanzaro, ammontano a 520mila euro. Sono state inviate, proprio nella settimana di ferragosto, tutte le schede elaborate sulla base dei progetti redatti dai tecnici del settore gestione del territorio: Catanzaro è, addirittura, tra le amministrazioni più tempestive in Italia ad aver presentato la documentazione. In questo processo si è tenuto conto delle richieste esposte dai singoli dirigenti scolastici con cui è in corso un’interlocuzione costante da tempo per recepire tutte le istanze, anche non legate all’emergenza covid. Ora procederemo con tutti gli atti consequenziali per l’affidamento dei lavori. Inoltre, proprio ieri il Comune ha inviato un’ulteriore domanda per l’avviso del Miur relativo a finanziamenti per il sostegno degli affitti e l’adeguamento di immobili in locazione adibiti a sedi scolastiche, il trasporto scolastico e di banchi e arredi, l’utilizzo di quattro strutture temporanee da installare all’esterno dei plessi. Basta tutto questo per far capire che il consigliere Costanzo ha preso un abbaglio estivo e che i suoi affondi li avrebbe dovuti indirizzare al Governo nazionale che ancora oggi è in ritardo e non ha erogato i fondi ai Comuni. La squadra guidata dal sindaco Abramo non si è mai fermata, anche a ferragosto, con l’obiettivo di bruciare le tappe e realizzare tutti i lavori in vista dell’inizio del nuovo anno scolastico”.