Alla Patari Rodari una targa in ricordo di Franca Murrone

Ci mancherà in tutti i modi in cui una persona può mancare!

Davanti all’aula 4.0 dell’I. C. Patari Rodari di Catanzaro è stata posta ieri, la targa in onore dell’amica Franca Murrone. Insieme alla sorella, dottoressa Maria Murrone, alla dottoressa Giovanna Macrillò e al suo amato marito Alfonso Scarfone abbiamo raccontato alla presenza dei figli, i nostri ricordi che sono il ponte tra la vita e l’eternità, sono il nostro bene più prezioso. A darne notizia la dirigente scolastica Anna Maria Rotella. 

Tutti noi ricordiamo come fosse bello il suo sguardo, quanto fossero rassicuranti le sue parole; una donna senza malizia, con tanta voglia di lavorare, di dare amore, di guardare dritto negli occhi con la semplicità e la generosità di cui solo lei era capace. Franca: l’amica di tutti, una presenza importante perché infondeva fiducia . Mancherà a tutti dai più grandi ai più piccini, ai colleghi diventati amici di sempre, a  chi l’ aveva conosciuta da poco.

Mancherà soprattutto la sua sincerità, il suo modo di vedere la vita e di affrontare il mondo, mancherà il suo essere amica e confidente. Ci mancherà in tutti i modi in cui una persona può mancare! Ci mancherà il suo sorriso che abbiamo immortalato sulla targa dove si legge “era uno di quei rari sorrisi dotati di un’eterna rassicurazione, uno di quelli in cui t’imbatti quattro o cinque volte nella vita”

Si, lo era davvero! E ci “ritornerà in mente” come hanno suonato i maestri di strumento Walter Borrino, Luciano Spagnolo e Carmine Scalzo, dedicandole la canzone del grande Battisti, ogni volta che alzeremo gli occhi al cielo e lei, ne siamo certi, ci regalerà ancora uno dei suoi più splendidi e smaglianti sorrisi!