Quantcast

Rapporto Eudoscopio, risultati più che lusinghieri per l’Ite Grimaldi Pacioli

La percentuale di alunni che, a 263 giorni (lo scorso anno erano 296) dal diploma, trovano un’occupazione è del 34% con un incremento del 3% rispetto al precedente anno (31%)

Anche per l’anno 2020 la Fondazione Agnelli ha realizzato il portale Eudoscopio per facilitare gli alunni e le famiglie nella scelta delle scuole superiori utilizzando 2 indicatori: università e mondo del lavoro.
In relazione a tale ultimo indicatore, per il terzo anno consecutivo, la Fondazione Agnelli non ha dubbi: l’I.T.E Grimaldi Pacioli, diretto Grazia Parentela, mantiene la posizione di primato tra gli istituti tecnici del settore economico.
La percentuale di alunni che, a 263 giorni (lo scorso anno erano 296) dal diploma, trovano un’occupazione è del 34% con un incremento del 3% rispetto al precedente anno (31%). E il dato è ancor più significativo se si considera la crisi economica connessa alla pandemia che ha, purtroppo, caratterizzato l’anno scolastico appena trascorso e soprattutto se combinato ad altro importante indicatore, quello dell’indice relativo all’attività lavorativa coerente con il diploma.
Nella media ponderata dei due dati, il Grimaldi-Pacioli è la scuola che si piazza al primo posto dell’intera provincia di Catanzaro.

Il primato viene mantenuto anche per ciò che concerne i dati relativi al voto medio conseguito alla maturità dagli alunni: i diplomati dell’I.T.E. Grimaldi Pacioli si collocano al primo posto tra tutti gli Istituti Tecnici dell’intera provincia di Catanzaro con un voto medio di 82,9.
Dalla combinazione dei due indicatori, il riconoscimento –dunque- della peculiarità di una scuola capace di offrire un diploma spendibile sia nel mondo del lavoro che per la prosecuzione negli studi universitari.
Viene così premiata un’offerta formativa che ha il suo punto di forza nella poliedrica attività di uno storico Istituto della città di Catanzaro che per il nuovo anno scolastico vuole confermare la sua vocazione di scuola del “fare impresa”.
L’ ITE Grimaldi-Pacioli ha, infatti, avviato un percorso per le competenze trasversali e l’orientamento dal titolo “Economie e Trasformazioni digitali.” che avrà come obiettivo la costituzione di almeno 10 startup e la creazione di un vero e proprio business plan. Il percorso si concluderà con un contest finale, in cui una giuria valuterà tutte le proposte di business plan presentate dagli studenti e assegnerà dei premi alle migliori.