Quantcast

“Economie e Trasformazione digitali” all’Ite Grimaldi Pacioli: i protagonisti esclusivi sono gli studenti

Nel seminario La voce ai ragazzi, i 10 team hanno presentato i lavori di approfondimento sulle tematiche trattate dai docenti dell’Università La Sapienza, L’Unical di Cosenza, L’Umg di Catanzaro e La Cattolica di Roma

Più informazioni su

Si è conclusa la prima tappa del percorso “Economie e Trasformazione digitali” all’Ite Grimaldi Pacioli, con un incontro che ha visto come protagonisti esclusivi i ragazzi di tutte le quarte classi.

Nel seminario La voce ai ragazzi, i 10 team hanno presentato i lavori di approfondimento sulle tematiche trattate dai docenti dell’Università La Sapienza, L’Unical di Cosenza, L’Umg di Catanzaro e La Cattolica di Roma. Ogni gruppo si è dato una denominazione, ha scelto insieme ai tutor una delle tematiche affrontate; ha preparato un prodotto multimediale ed indicato i relatori per illustrare il lavoro. I ragazzi del Grimaldi-Pacioli hanno toccato tutti gli aspetti della legalità economica (‘ndrangheta, corruzione) e del turismo (ispirazionale, di prossimità, museale, di ritorno, emozionale) con un comune denominatore: la digitalizzazione. E non poteva essere diversamente sia per il tema del percorso (“Economie e Trasformazioni digitale”) che per la vocazione di una scuola dove l’informatica è di casa, costituendo oggetto di studio sin dalle classi prime di tutti gli indirizzi oltre che materia professionalizzante in quello di Sistemi Informativi Aziendali (Sia). A conclusione della presentazione dei lavori, gli stessi alunni hanno proceduto -in tempo reale- a scegliere quello ritenuto migliore (quello presentato dal team “Il futuro siamo noi” con tutor prof. Foglia Pierluigi) utilizzando, sempre, gli strumenti della moderna tecnologia. Ha partecipato ai lavori l’ingegnere Rosario Nisticò, innovation manager, che si è complimentato per la serietà dimostrata dagli alunni del Grimaldi-Pacioli, capaci di coniugare conoscenze, competenze e creatività.

Soddisfazione ha espresso il dirigente scolastico, professoressa Grazia Parentela, per le competenze espresse dai ragazzi e per la professionalità dei tutor in un impegno certamente complesso ma gratificante.

 

Più informazioni su