Quantcast

Festival innovazione scolastica di Treviso: l’Ic Patari Rodari rappresenterà la Calabria

Il dirigente scolastico Anna Maria Rotella esprime viva soddisfazione per questo brillante risultato

Più informazioni su

Il 4 e il 5 settembre 2021 avrà luogo, a Valdobbiadene (Treviso), il primo “Festival dell’Innovazione Scolastica”, organizzato dall’ISISS “Verdi” e dalla Scuola di Ristorazione “Dieffe”, unitamente all’Associazione Apis (Amore per il Sapere). 

L’ iniziativa ha lo scopo di dar voce alla scuola militante, promuovendo un autentico confronto tra buone pratiche di insegnamento/apprendimento cresciute “dal basso”. 

 Per accedere al Festival, l’invito a presentare la propria candidatura  è stato rivolto a tutte le scuole primarie e secondarie del territorio nazionale e l’Istituto Comprensivo “Patari-Rodari” ha proposto il progetto della “classe 4.0”, attivato in via sperimentale a partire dall’anno scolastico appena decorso. Un progetto basato sulla metodologia del “blended learnig”, inteso come “apprendimento misto”, capace di coniugare stili tradizionali e innovativi di insegnamento/apprendimento.

L’Istituto Comprensivo “Patari- Rodari”, in piena pandemia e imparando a cogliere gli aspetti positivi di un modo diverso di fare scuola ancorandoli all’imprescindibilità della scuola in presenza, ha mantenuto intatto il suo entusiasmo utilizzando le nuove tecnologie che hanno drasticamente cambiato la didattica e l’apprendimento oltre che radicalmente mutato i modi di produrre, trasmettere e rielaborare le conoscenze.

Ebbene, l’Istituto ha superato le operazioni di selezione del Festival e rappresenterà la Calabria insieme al Liceo Classico “Pitagora” di Crotone.

Il dirigente scolastico Anna Maria Rotella esprime viva soddisfazione per questo brillante risultato che consente alla propria scuola di condividere le pratiche didattiche messe in campo con scuole provenienti da tutte le parti del Paese (Lombardia, Veneto, Piemonte, Trentino Alto Adige, Marche, Toscana, Basilicata, Campania, Sicilia), e ringrazia di vero cuore i docenti del Consiglio di Classe che con entusiasmo e spirito di abnegazione hanno saputo affrontare una nuova, impegnativa ma esaltante sfida formativa, e le famiglie che hanno creduto in un modo nuovo di fare scuola.

Un ringraziamento particolare va anche ai docenti e ai genitori che hanno consentito, per l’anno scolastico successivo, l’attivazione di altre due sezioni  “4.0” di scuola secondaria di I grado: siamo solo all’inizio di un’autentica rivoluzione!

Più informazioni su