Quantcast

La IV c del Liceo Galluppi di Catanzaro partecipa (virtualmente) al Salone del Libro di Torino

Hanno seguito la presentazione di “Ombre di Nuvole”, di Domenico Mauro, prefazione curata dalla loro docente Rosanna Fabiano

Gli alunni della classe IVC del Liceo Classico “P.Galluppi” di Catanzaro hanno avuto l’opportunità di partecipare a un collegamento diretto col “Salone Internazionale del Libro” di Torino, dove hanno avuto modo di assistere virtualmente alla conferenza di presentazione del Libro “Ombre di Nuvole”, a cura di Domenico Mauro, e la cui prefazione è stata curata dalla loro docente di Storia e Filosofia Rosanna Fabiano.

Dopo il momento dei saluti, Francesco Morgando, referente Programmazione Scuola, ha manifestato profondo entusiasmo per l’adesione dei ragazzi all’iniziativa proposta, al punto da invitarli nuovamente per il secondo appuntamento nel mese di maggio, questa volta in presenza. Sono intervenuti anche il direttore della casa editrice “AUGH” Danilo Bultrini, e il referente della casa editrice in questione, Gabriele Ludovici.

I ragazzi hanno interagito con Mauro in merito ai disturbi e alle problematiche psicologiche che investono i personaggi del suo romanzo e che hanno fornito uno spunto di riflessione sull’adolescenza e le problematiche ad essa connesse. L’autore, puntuale ed esaustivo, ha risposto alle riflessioni dei ragazzi. “Quali disturbi si manifestano in giovane età?” “Con quali disturbi è più difficile l’approccio?”

“Quanto l’esperienza di terapeuta ha influenzato la ricerca del titolo?”. Queste sono state alcune domande che gli alunni hanno sottoposto all’autore, manifestando profondo interesse per la materia trattata in quello definito dalla professoressa Fabiano “un saggio-psicologico romanzato” che ha guidato i ragazzi nella lettura e nell’approfondimento del testo.

L’autore, in conclusione, ha espresso particolare apprezzamento nei confronti degli alunni e di un lavoro ben strutturato, per la conoscenza dettagliata delle tematiche in oggetto e per il sostegno della scuola che, come sempre, risulta molto attenta a tematiche di tale portata.
Un particolare ringraziamento unanime, dalla scuola, dai ragazzi, e dall’autore alla professoressa Rosanna Fabiano che ha saputo coinvolgere in un’iniziativa di questo spessore la classe, permettendo anche il possibile inserimento del testo in previsione del Progetto Gutenberg