Quantcast

L’Ite Grimaldi Pacioli a lezione di imprenditorialità con il dottor Luca Noto

Un progetto nato per fornire agli allievi la conoscenza di strumenti validi per incentivare la cultura d’impresa e consentire loro la realizzazione di un proprio percorso imprenditoriale

Più informazioni su

Proseguono per gli allievi dell’Ite “Grimaldi-Pacioli” le attività dell’innovativo percorso per le competenze trasversali e l’orientamento dal titolo “Economie e trasformazioni digitali”.

Il progetto, frutto di una intensa collaborazione tra il Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Sociologia dell’Università di Catanzaro, Confindustria Catanzaro e l’Ite “Grimaldi-Pacioli”, diretto dalla dottoressa Grazia Parentela e giunto alla II edizione, vuole fornire agli allievi la conoscenza di strumenti validi per incentivare la cultura d’impresa e consentire loro la realizzazione di un proprio percorso imprenditoriale.

Gli allievi della 4 D e della 4 F, che si stanno cimentando -coadiuvati dai tutor scolastici professori Annalia Paravati e Alessio Pantusa- nell’elaborazione di un business plan, hanno incontrato nell’Aula Conferenze dell’Istituto Scolastico, il Dott. Luca Noto, componente del Direttivo di Confindustria Giovani Catanzaro,.

Il tutor aziendale ha sollecitato i ragazzi a dare spazio alle idee, fornendo loro preziose indicazioni per la realizzazione delle stesse.
Il dottor Noto ha sottolineato inoltre, l’importanza del momento storico che stiamo vivendo e gli innumerevoli spazi che le tante risorse non utilizzate nella nostra Regione consentono per realizzare iniziative innovative ed originali.

Importanti sono stati i suggerimenti su come ottenere supporto, soprattutto dalla sezione di Confindustria Giovani, per permettere la realizzazione di progetti nella nostra terra, sfatando il luogo comune che induce ad immaginare maggiori opportunità fuori dai confini della Regione.

L’incontro si è svolto in un clima di grande interesse e innumerevoli sono state le domande poste al relatore.
Soddisfazione è stata espressa dal professor Gaetano Mancuso, ideatore del progetto, che ha ringraziato il dottor Noto per la disponibilità.

Gli allievi, infine, non si sono lasciati sfuggire l’occasione, ad incontro terminato, di confrontarsi con passione con il dottor Noto sulle vicende calcistiche della squadra cittadina.

Più informazioni su