Quantcast

Musica e attività motoria per la salute: convegno all’Umg di Catanzaro

E’ stata l’occasione per i tanti partecipanti all’iniziativa di conoscere le attività dall’Ateneo nella cosiddetta "pausa attiva"

Più informazioni su

“Musica e attività motoria per la salute” è stato il tema del Convegno svolto, nei giorni scorsi, all’Università Magna Graecia, presso il Complesso Monumentale del San Giovanni, da parte del Gruppo di studio attività motorie adattate, alimentazione, salute e fitness della Società italiana di Scienze Motorie e Sportive.

L’iniziativa, organizzata dal Professor Gian Pietro Emerenziani, nell’ambito delle attività del corso di laurea magistrale interclasse interateneo in Scienze e Tecniche delle Attività sportive e delle Attività Motorie Preventive e Adattate dell’Ateneo, ha focalizzato l’attenzione sull’importanza dell’esercizio fisico e dell’attività motoria, in questo caso, unito all’uso della musica per promuovere benessere e stili di vita sani.

Considerati i dati disponibili che destano preoccupazione per l’incidenza di alcune patologie e l’aumento delle persone obese ed in sovrappeso, negli indirizzi di saluto è stata ribadita la necessità di una netta inversione di tendenza nella conduzione di un’alimentazione sana ed equilibrata e l’importanza di promuovere l’attività motoria a tutti i livelli. In apertura dei lavori del convegno sono intervenuti il Rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, Prof. Giovambattista De Sarro, il Direttore del Dipartimento di Medicina Sperimentale e clinica dell’Ateneo di Catanzaro, Prof. Giuseppe Viglietto, il Direttore della Scuola di Alta formazione dell’Ateneo di Catanzaro, Stefano Alcaro, il Rettore dell’Università “Foro Italico” di Roma, Prof. Attilio Parisi.

Tutti i partecipanti al convegno hanno vissuto anche l’esperienza della “pausa attiva”, in linea con il tema del convegno: i momenti di interruzione tra una sessione di lavori e l’altra sono stati intervallati da una camminata, con una guida turistica, che ha spiegato ai presenti la storia del Complesso Monumentale del San Giovanni e della Città di Catanzaro. E’ stata l’occasione per i tanti partecipanti all’iniziativa di conoscere le attività di promozione culturale promosse dall’Ateneo, prima di affrontare temi specifici quali il benessere psicofisico grazie al fitness, gli effetti positivi della musica sull’esercizio fisico, l’attività motoria per prevenire le malattie neurodegenerative, il ruolo dei laureati in scienze motorie, degli esperti, delle istituzioni, degli enti accademici e sportivi nel promuovere la salute attraverso stili di vita attivi.

Particolare interesse ed apprezzamento ha ricevuto anche la parte pratica del Convegno che ha visto la realizzazione di una prova incentrata sui protocolli di danza per i pazienti oncologici.

Più informazioni su