L’associazione Sud Democratici: ‘Non si strumentalizzino i morti per la pandemia’

La presa di posizione contro i subdoli messaggi promozionali

Più informazioni su

“In Calabria ci sono uomini e donne che hanno tanta sensibilità e rispettano le vittime dell’epidemia. Trentaquattromilasettecentosettanta persone decedute vanno lasciate in pace e non possono essere oggetto di subdole campagne pubblicitarie. Chi lo fa agisce solo per perseguire  amplificazioni mediatiche del proprio messaggio nelle migliori tradizioni del campo e dell’esercizio pubblicitario. Ormai però il circo mediatico si è messo in moto e a questo punto bisogna evidenziare prese di distanza da un messaggio che rischia di ritorcersi contro la Calabria e di perseguire, forse in un gioco delle parti , finalità politiche che mirano a consolidare la spaccatura del Paese”. E’ quanto affermano in una nota stampa dall’associazione Sud Democratici.

“Noi non ci stiamo! – proseguono –  L’accoglienza della Calabria si esplica attraverso la bellezza è la valorizzazione delle proprie risorse turistiche culturali ed ambientali che non hanno bisogno di essere accompagnate da strane e denigratorie contrapposizioni. L’associazione Sud Democratici respinge facili strumentalizzazioni e invita chi, fuori da ogni provincialismo di vecchia maniera, ha a cuore la coesione del Paese a fare fronte comune ed a porre un argine verso chi cercando logiche conflittuali persegue reconditi e malcelati obiettivi come la spaccatura del Paese”.

Più informazioni su