Quantcast

Officine Buone e il talento dello chef Luca Abbruzzino per il Centro Calabrese di Solidarietà

La cucina di qualità negli ospedali e centri di cura italiani ha fatto ieri tappa a Catanzaro

Il format ideato da Officine Buone per portare la cucina di qualità negli ospedali e centri di cura italiani ha fatto ieri tappa nel Centro Calabrese di Solidarietà di Catanzaro con una particolare versione adattata alle esigenze di distanziamento sociale. Special Cook Delivery infatti prevede la preparazione di una ricetta di alta cucina a cura di un talentuoso chef presso il proprio ristorante, per poi affidare ai volontari “Special Riders” di Officine Buone la consegna delle porzioni ai pazienti delle strutture di cura.

Ieri è stata la volta di una straordinaria ricetta dello chef Luca Abbruzzino, stella Michelin con il suo ristorante in zona Santojanni a Catanzaro, preparata in diretta e consegnata al Centro Calabrese di Solidarietà, che si occupa di offrire supporto e assistenza a persone con difficoltà sociali.

Lo chef ha preparato una speciale versione, servita in contenitori monouso idonei al delivery, della seguente ricetta: Baccalà in tempura, carpione, cipollotto, ciliegia.

Il progetto di Officine Buone, realtà no profit nata a Catanzaro e sviluppata in tutta Italia, è attivo ormai da 4 anni e per il 2020 si è evoluto nella versione Delivery. Nelle prime date il coinvolgimento di chef di talento come Stefano Callegaro (vincitore Masterchef 4) e Marzia Riva (vincitore di Special Cook 2019).

Proprio sabato 25 luglio Ugo Vivone, presidente di Officine Buone, sarà ospite di Radio Deejay nel programma mattutino di Vic e Marisa Passera per parlare del progetto, dopo di che dall’1 all’8 agosto come di consueto Officine Buone collaborerà al Magna Graecia Film Festival presentando i nuovi progetti insieme a ospiti di spicco del panorama nazionale.