In campo con un solo obiettivo, i tre punti

I ballottaggi, nelle intenzioni di Mister Calabro, riguardano l'ala destra e la punta

Più informazioni su

C’è il Foggia sulla strada del Catanzaro – calcio d’inizio domani, ore 17.30 – e per i giallorossi sono tanti i motivi per spingere forte sull’acceleratore. In primis quello della classifica: la necessità di rimettere tre punti in cascina dopo il pareggio di Vibo che ha frenato un po’ gli entusiasmi. E poi il ritorno – se pur parziale – dei tifosi sugli spalti, occasione che le aquile, dopo tanta solitudine, vogliono chiaramente salutare con il brindisi della vittoria. Ultimo ma non meno importante il desiderio di dedicarla a chi non c’è più: sarà la domenica del “sindaco” Ferrigno ed arrivare alla fine con il sorriso sarebbe davvero il miglior modo per ricordarlo.

QUI GIALLOROSSI

Nessuna intenzione di «dare vantaggi all’avversario» scoprendosi sulle scelte di formazione: l’unica apertura di Calabro alla vigilia è arrivata su Casoli e Di Piazza, entrambi recuperati «ma si dovrà vedere se impiegabili dall’inizio o a partita in corso». Il ballottaggio sulla catena di destra è tra l’ex Matera, Casoli, e Garufo mentre la punta potrebbe fare staffetta con Di Massimo davanti. Ricadrà invece su Riccardi la scelta per il pacchetto arretrato: il nuovo arrivato ex Venezia sostituirà Martinelli completando con Fazio e Pinna. Convocato anche Di Gennaro a cui è stato dato il numero 33.

QUI ROSSONERI

Di «gara difficile ma tutt’altro che scontata» ha parlato invece Marchionni, fresco tecnico del Foggia. «Andremo a giocarcela – ha affermato l’allenatore dei satanelli – con l’obiettivo di riscattare la sconfitta contro il Bisceglie. L’atteggiamento deve essere positivo per la sfida – ha sottolineato – Abbiamo la forza e la condizione per affrontare l’ostacolo nel miglior modo possibile». Stesso modulo delle aquile per i pugliesi che si affideranno a Curcio e Dell’Agnello davanti. Da valutare le condizioni di Agostinone dato comunque tra i titolari nella linea a tre di difesa davanti a Fumagalli.

I PRECEDENTI NEI NUMERI

Quindici le vittorie giallorosse nei passati incroci al “Ceravolo”: la più recente è datata marzo 2015 con le reti di Rigione, Russotto e Bernardo (3-0). Gli ultimi due precedenti hanno invece sorriso agli ospiti corsari nel 2016 (0-3, doppietta di Sarno ed Agnelli) e nel 2017 (1-2, Di Piazza e Mazzeo da una parte, Maita dall’altra). Gara affidata al signor Miele di Nola, già sulla strada delle aquile in campionato nel dicembre 2018 – Potenza-Catanzaro 1-5 – e l’anno successivo in coppa Italia – Catanzaro-Catania 0-1. Segnalinee Cataldo e Valletta, Carrione quarto uomo.

COSI’ IN CAMPO

CATANZARO (3-5-2) : Branduani; Riccardi, Fazio, Pinna; Casoli, Verna, Corapi, Baldassin, Contessa; Curiale, Di Massimo. All. Calabro

FOGGIA (3-5-2) : Fumagalli; Germinio, Anelli, Agostinone; Kalombo, Garofalo, Raggio Garibaldi, Vitale, Di Masi; Curcio, Dell’Agnello. All. Marchionni

Più informazioni su