Quantcast

Nuove strategie per il rilancio del comparto turistico, associazioni di categoria a confronto

Nei giorni scorsi la riunione alla cittadella regionale

Si è tenuta nei giorni scorsi presso la cittadella regionale un incontro promosso dall’Assessorato al Turismo dove erano presenti anche i rappresentanti di Acav (Associazione Calabrese Agenti di Viaggio) e di Mavvi (Movimento Autonomo Agenzie di Viaggi) sezione Calabria, oltre i vari operatori del settore, al fine di attuare nuove strategie per il rilancio del comparto turistico piegato in ginocchio ormai da più di un anno a causa nella pandemia.

Si è discusso delle varie problematiche che il settore sta attraversando, e possibili scenari futuri tra cui la destinazione di una quota del Recovery Fund alla Calabria. A tal proposito l’Assessore Orsomarso nel suo intervento ha dichiarato che non ci saranno aiuti a fondo perduto a pioggia ma saranno indirizzati e finalizzati. Il 50% del Recovery Fund destinato alla Calabria sarà dedicato al turismo e alle attività produttive soprattutto nell’ambito della formazione e riqualificazione delle risorse umane nonché interventi per la riqualificazione e riclassificazione degli Hotel, degli stabilimenti balneari, e per l’innovazione tecnologica.

Ci sono state diverse richieste per iscritto anche Acav e Maavi Calabria che sono stati messi all’attenzione dell’Assessore Orsomarso, questioni che stanno a cuore alla  categoria tra cui  interventi a favore delle agenzie di viaggio di nuova apertura e per tutte quelle che hanno avuto fino a oggi poco o nulla; l’abolizione della tassa regionale sulle agenzie, facendo presente che ormai sono rimaste soltanto la Calabria e la Basilicata; lotta all’abusivismo ormai in Calabria è dilagante, Quali iniziative prevede per le professioni turistiche in riferimento ai piani di formazione e agli esami per l’acquisizione dei relativi titoli; Eventuale rifinanziamento del Fondo Calabria Competitiva (FCC) con procedure più snelle rispetto al primo bando.