Quantcast

Autobus in Calabria, registrato il +13% di immatricolazioni

Catanzaro è al vertice con +90%, seguita da Reggio e Cosenza

Più informazioni su

    Nel 2020, in Italia le immatricolazioni di mezzi pesanti per il trasporto merci con oltre 16t sono state 19.616, il 14,2% in meno rispetto al 2019.

    In Calabria il calo di registrazioni è più importante e arriva al -21,8%. E’ quanto emerge da un’analisi dell’Osservatorio Continental. Tutte le province, è scritto in una nota, hanno segno negativo: tra queste, Reggio Calabria e Catanzaro si posizionano al vertice della classifica superando il -30% di nuove targhe. Uno scenario simile si presenta per il trasporto persone dove le immatricolazioni di autobus di oltre 3,5t in Italia sono passate da 4.935 del 2019 a 3.404 del 2020 (-31%).

    In controtendenza la Calabria con una crescita del 13%. Catanzaro è al vertice con +90%, seguita da Reggio e Cosenza; seguono il trend negativo nazionale Crotone e Vibo Valentia (rispettivamente -72,7% e -33,3%). Riguardo all’alimentazione, la Calabria segue i valori medi nazionali con una preponderanza netta di gasolio (quasi al 95%), seguita da benzina (che sfiora il 4%). Sotto l’1% le altre fonti di alimentazione. L’elettrico fa registrare uno scarso 0,1% a Cosenza, percentuale che si ritrova a Catanzaro e a Reggio per l’ibrido. La quasi totalità dei bus sono a gasolio (97,7%), con una piccola percentuale a metano (1,6%). L’elettrico si trova solo nelle province di Catanzaro e Cosenza, 0,3% e 0,1%. Riguardo all’anzianità dei mezzi peggiora la situazione in Calabria, dove la fascia preponderante è quella dai 15-20 anni (sopra il 21%) seguita a pochi punti dai 20-30. La Calabria è anche la regione italiana con la maggiore presenza di mezzi con anzianità da 30 a 40 anni (18,2%) e quella con la maggior quota di veicoli di 40 anni e oltre (9,5%). I veicoli più anziani si trovano a Reggio, dove quasi il 72% di autocarro ha oltre 15 anni e, di questi, ben il 12,4% ha più di 40 anni. Per contro Catanzaro ha il numero più alto di mezzi di massimo 5 anniù (8,1%). Sul fronte autobus, in Calabria, i mezzi più recenti sono il 10,4%, mentre quelli più anziani sfiorano il 39%. Nella classifica provinciale, Catanzaro lascia il posto a Reggio per il parco circolante più giovane di bus (15,3%). Al vertice opposto Vibo Valentia supera il 46% di mezzi con più di 20 anni.

    Più informazioni su