Quantcast

Catanzaro Calcio, ufficiale Vandeputte. Ora il play e l’attaccante

Il belga è sbarcato in città: prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione. Attesa Rolando. Al vaglio con la Ternana il doppio colpo Damian-Ferrante

Più informazioni su

Era atteso nel primo pomeriggio per la trafila standard di visite e firma in sede: non ha sgarrato d’un minuto rispetto al programma prefissato Jari Vandeputte, sbrigando prima tutta la burocrazia di rito in città, poi raggiungendo i nuovi compagni nel ritiro silano di Moccone. Prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione la formula con cui lo si è strappato al Vicenza. E di buon innesto si può sostanzialmente parlare per il Catanzaro, vista la caratura tecnica del belga fortemente voluto da Calabro. Lui l’unico colpo “fatto e finito” della giornata: l’altro virtualmente condotto in porto ma ancora privo dei crismi della firma riguarda Gabriele Rolando, alle prese ancora con le complicate pratiche di svincolo a Reggio Calabria. Non dovrebbe slittare più di qualche ora il suo atterraggio – titolo definitivo, biennale – e con lui i giallorossi sistemeranno le cose anche sulla corsia di destra in mediana.

Al LAVORO – I prossimi giorni si preannunciano cruciali per l’inserimento in organico delle pedine più importanti. Il play innanzitutto con la candidatura dell’altro vicentino Antonio Cinelli sempre calda – i giallorossi hanno guadagnato la pole e stanno riflettendo per l’affondo – seguita dall’ipotesi Filippo Damian della Ternana – anche lui in standby dopo la proposta di prestito con opzione massimamente accolta dalle fere. Stessa formula con cui Foresti e Pelliccioni vorrebbero strappare agli umbri anche Alexis Ferrante, profilo gradito a Calabro per l’attacco – su cui le aquile sono in vantaggio sul Foggia – che non stopperebbe comunque la corsa agli altri obiettivi inquadrati: Pietro Cianci, Michele Vano, Jacopo Murano. Sempre aperto con la Virtus Francavilla il canale per Federico Vazquez: un riavvicinamento tra le parti sembra esserci stato, su queste basi si orchestrerà l’affondo decisivo.

Più informazioni su