Quantcast

Aquile: tanti impegni all’orizzonte, molta voglia di riscatto

Il Catanzaro si avvicina alla doppia sfida contro squadre pugliesi (Monopoli-Bisceglie). In mezzo lo scontro di Coppa col Catania. Noto invita in Calabria il numero uno della Fifa Infantino 


Trascorso il weekend di pausa, un nuovo tour de force si profila all’orizzonte per il Catanzaro: si inizierà sabato, in trasferta, contro il Monopoli di Scienza in campionato, per poi, giorno 30, fare visita al Catania per i sedicesimi in gara secca di Coppa Italia; la sfida contro la corazzata di Sottil verrà replicata al “Massimino” nel secondo fine settimana di novembre – questa volta però in campionato -, prima però bisognerà vedersela contro il Bisceglie tra le mura amiche. Tanti impegni, tanta voglia di riscatto e soprattutto di punti per scacciare il ricordo dell’ultimo tonfo contro la Juve Stabia. Considerato il calendario così fitto, normale che si lavori in questo frangente per recuperare un po’ di brillantezza. Lavoro prettamente atletico oggi per il gruppo che, dopo la consueta fase iniziale di riscaldamento, si è trasferito in palestra per poi ultimare la seduta con altri esercizi ed altra corsa sul campo appesantito del “Mirko Gullì”. Differenziato per Lame, solitario sulla pista d’atletica, ancora assenti Golubovic, Pambianchi ed Infantino. Quest’ultimo, dopo la fugace visita di sabato al centro sportivo del quartiere marinaro, è tornato a Cesena per proseguire l’iter di recupero dal problema accusato al ginocchio destro: tempi di rientro al momento non chiari ma nei prossimi giorni se ne dovrebbe sapere qualcosa in più. Identico discorso per Golubovic per il quale domani ci sarà un nuovo controllo; per Pambianchi, invece, si dovrà attendere l’immediata vigilia della partenza per la Puglia per togliere il gesso e – in base al responso dei successivi esami – cominciare a pianificare le operazioni di rimessa a disposizione. Presente, a Giovino, anche Gianluca Procopio, primo allenatore catanzarese a conquistare l’accesso in Europa alla guida di un club – La Fiorita, compagine di San Marino – premiato quest’oggi dal sindaco Abramo e subito dopo in visita alla squadra e al vecchio compagno Logiudice al quartier generale di Lido.  Le condizioni atmosferiche che si preannunciano difficili per le prossime ventiquattro ore, intanto, hanno fatto cambiare il programma già stilato degli allenamenti settimanali con il trasferimento al “Ceravolo” – presumibilmente Campo B – almeno per la seconda seduta della giornata di domani.

L’ALTRO INFANTINO  – Di oggi la notizia dell’elezione di Gabriele Gravina a presidente della Federcalcio con il 97,2% dei voti in assemblea: in occasione dell’elezione, il numero uno giallorosso Floriano Noto ha incontrato il presidente della FIFA Gianni Infantino strappandogli la promessa di far visita alla città per conoscere la realtà sportiva catanzarese in occasione delle prossime vacanze estive in terra calabrese.

Gianfranco Giovene