Catanzaro Calcio, domani l’appello senza nomi nuovi

Primi giorni interlocutorio di calcio mercato. Intanto si ricomincerà a faticare sul campo di allenamento


Riprendere il filo del discorso dall’esatto punto in cui lo si era interrotto: questo l’obiettivo del Catanzaro che domani si ritroverà in campo per ricominciare l’avventura dopo la pausa natalizia. Nessun volto nuovo si presenterà all’appello di domattina a Giovino: la prima settimana di mercato è infatti volata via senza sussulti, caratterizzata solo da contatti di natura interlocutoria e da nessuna chiusura concreta di trattativa; solo nei prossimi giorni, con il ritorno in città del presidente, le operazioni dovrebbero subire una sensibile accelerazione ed è logico pensare che sarà proprio quello della punta il primo nodo che si andrà a sciogliere tra i tavoli delle contrattazioni. Bianchimano è l’obiettivo al momento più gettonato e il suo arrivo – sommato alla certa uscita di Infantino – dovrebbe lasciare a disposizione un posto over da spendere in mediana: l’idea è quella di portare a casa anche un elemento dalle caratteristiche simili a quelle di Statella ed è per questo che si starebbe monitorando con attenzione anche il mercato degli esuberi di B, ampio e ricco anche per via della farcitura spropositata delle rose operata in estate dai club per far fronte ad un eventuale cadetteria a ventidue. Non si perde di vista nemmeno la pista Nicastro per l’attacco – complicata, però – e si attende che il primo colpo in C faccia partire il domino anche in altre piazze blasonate che gioco forza dovranno cedere dopo aver acquistato. In uscita resta per il momento solo il numero nove di Tricarico per il quale sembra esserci un nuovo interessamento della Viterbese dopo l’inseguimento non andato a buon fine della scorsa estate. Da scartare l’ipotesi di un contestuale ritorno di fiamma giallorosso per Saraniti – seguito nella scorsa finestra di mercato dalle aquile, poi accasatosi nel Lazio – visto che, avendo disputato una gara di coppa con il Lecce, l’attaccante ex Vibonese potrebbe solo far ritorno al “Via del Mare” in caso di addio ai leoni.

Gianfranco Giovene