Catanzaro: testa alla Casertana, occhi al mercato

Da domani si inizierà a fare sul serio per la gara di domenica: da valutare Kanoute e l’assetto difensivo vista la squalifica di Celiento. Mercato: attesa per Casoli


di Gianfranco Giovene

Sono ripresi questa mattina, con una leggera seduta di scarico, i lavori del Catanzaro dopo il derby di ieri a Vibo. Il calendario fitto non concede infatti soste agli uomini di Auteri e a sole poche ore dal match del “Razza” ci si è ritrovati di nuovo in campo per cominciare a fare la conta in vista del match di domenica contro la Casertana. Da valutare restano ancora le condizioni di Kanoute, precauzionalmente lasciato a riposo ieri, mentre la squalifica rimediata da Celiento obbligherà l’allenatore di Floridia a modificare l’assetto di difesa. Probabile lo spostamento di Riggio sulla destra con Figliomeni al centro e Pambianchi (o Nicoletti) sulla sinistra; Signorini ancora ai box per infortunio potrebbe tornare a disposizione per la Reggina mentre al centro potrebbe rivedersi De Risio. A dirigere la gara contro i falchetti sarà il signor Meraviglia di Pistoia, designato quest’oggi congiuntamente agli assistenti Lucia Abbruzzese e Dario Gregorio. Quarto incrocio tra il fischietto toscano e i giallorossi: nei precedenti tre, un pareggio – quello di questa stagione a Monopoli (0-0) – una sconfitta – contro il Trapani in casa lo scorso anno (1-2) – e una vittoria – per 1-2 sulla Paganese nel 2016/17. Alla gara del weekend parteciperà gratuitamente anche una delegazione di studenti, invitata questa mattina personalmente dal presidente Noto nel corso dell’incontro “Orientagiovani 2019” organizzato da Confindustria e coordinato dai Giovani imprenditori cittadini. Nella stessa sede, la società giallorossa ha omaggiato il presidente di Harmont & Blaine – il catanzarese Domenico Menniti – con una maglia della squadra.

MERCATO – E nel mentre restano accesi i fari del mercato con soprattutto la pista che conduce al centrocampista Casoli monitorata con attenzione dal club. L’accordo con il giocatore classe ’88 è cosa fatta da giorni ma è probabile che si stia attendendo l’arrivo di un suo pari ruolo a Gubbio per portare a termine l’operazione. Sull’affare si era espresso ieri anche il diesse Logiudice ai microfoni di CatanzaroInforma e di Studio Giallorosso: «Se verrà lo accoglieremo a braccia aperte – aveva detto – E’ un giocatore duttile che potrebbe completare il nostro progetto tecnico». E chissà che con la nuova settimana non si possa arrivare alla tanto attesa fumata bianca.