Quantcast

Catanzaro Calcio, Bianchimano forse titolare già domenica

L'attaccante ormai quasi recuperato. Domani nuovo allenamento a porte aperte 


Sembrerebbe pronto al rientro, Andrea Bianchimano, che già domenica al “Ceravolo” potrebbe rientrare tra i disponibili e magari anche partire da titolare nell’undici scelto da Auteri per affrontare il Monopoli: su di lui in questi giorni si stanno concentrando le attenzioni di casa Catanzaro e le possibilità di vederlo in campo già nel prossimo turno sembrerebbero ad oggi più elevate rispetto a quelle del compagno di reparto Kanoute. Per entrambi si valuterà con attenzione nei prossimi giorni; chi invece salterà certamente l’appuntamento sarà l’altoatesino Fischnaller che solo nel weekend rientrerà in città dagli accertamenti disposti fuori sede per il problema alla caviglia. L’ipotetica linea a tre davanti potrebbe dunque comprendere l’ex Perugia insieme magari a D’Ursi e chissà forse anche Giannone, voglioso di riscatto dopo il grossolano errore di Castellammare, le scuse social e l’affettuoso abbraccio dei tifosi nell’allenamento della ripresa. Domani ancora allenamento a porte aperte al “Mirko Gullì”. Oggi, intanto, la Lega ha definito la terna arbitrale per la direzione della gara contro i biancoverdi: sarà primo incrocio tra il signor Rutella di Enna e le aquile; a coadiuvarlo saranno Veronica Vettorel e Antonio Lalomia.

CLASSIFICA E CASO MATERA – Ufficializzate anche le classifiche dei tre gironi aggiornate all’ottava giornata di ritorno dopo le esclusioni di Matera e Pro Piacenza. Ecco profilarsi una nuova variabile nel già fitto groviglio di penalità, partite giocate e da recuperare che già rendono instabile la classifica; per ciò che concerne il raggruppamento meridionale si procederà all’aggiunta di domenica in domenica di tre punti alle squadre che da calendario avrebbero dovuto affrontare i lucani. Sulla deriva materana è intervenuto oggi anche Casoli, ex del bue nella parentesi auteriana: «In Lucania ho passato due anni e mezzo bellissimi – ha detto il centrocampista – e dispiace, nell’anno in cui la città è divenuta capitale della cultura, vedere la squadra estromessa dal calendario. Già dall’anno scorso si intravedevano problemi con le scadenze – ha aggiunto – ma non mi sarei mai aspettato l’esclusione. Campionato falsato? Certamente si: c’è chi ha giocato contro la prima squadra e chi contro la Berretti biancazzurra, qualcuno si ritroverà sei punti, altri meno e questo non è giusto».

Gianfranco Giovene