Quantcast

Catanzaro, quanti cerotti col Trapani. Ai playoff tornano gli Ultras

Casoli ed Eklu sicuri assenti, Statella e Bianchimano in dubbio, D'Ursi non dovrebbe essere rischiato. Ok Riggio per la difesa. Domani i verdetti in rifinitura


Obiettivo limitare l’emergenza in vista del Trapani. Per i novanta minuti decisivi che sanciranno se o meno i giallorossi si qualificheranno come terzi agli spareggi promozione, Auteri sarà costretto a fare quasi la conta dei disponibili in attacco e sulle fasce a causa degli infortuni accumulati nel recupero contro la Viterbese che hanno di fatto riempito nuovamente la sala infermeria di Giovino. Tegole che non ci volevano visto il momento, che si aggiungono al tardivo rientro di Kanoute – ormai atteso solo per l’avvio degli spareggi promozione – e alle già claudicanti condizioni di qualche titolare. Ma c’è anche qualche buona notizia. 

CEROTTI Contro i granata dell’ex Corapi non ci sarà sicuramente Casoli il cui stiramento al polpaccio dovrebbe tradursi in un’amara fine anticipata della stagione e resta in dubbio anche l’impiego di Statella, con il ginocchio sì meno gonfio di ieri ma che potrebbe ugualmente suggerire cautela in prospettiva dei playoff. Difficoltà sulle ali, dunque, sia a destra che a sinistra con l’ipotesi Posocco-Favalli – qualora non ce la facesse il numero undici di Melito – unica opzione a disposizione in caso di conferma del 3-4-3. Il rientro di De Risio dalla squalifica potrebbe anche suggerire un cambio in mediana – al momento decisamente improbabile – con Maita, Iuliano e appunto l’ex Avellino a far da schermo e produrre manovra. Grattacapi però arrivano anche dalla linea offensiva le cui schiere sono al momento incerottate e ridotte all’osso. Si lavora per risolvere l’affaticamento accusato da Bianchimano mercoledì contro la Viterbese mentre D’Ursi – in panchina negli scorsi novanta minuti per via di una lieve distorsione al ginocchio – non dovrebbe essere rischiato da Auteri. Certi di rispondere all’appello sono per ora i soli Fischnaller, Ciccone e Giannone – quest’ultimo, peraltro, recuperato da poco – con Cristiano – classe 2002 – a disposizione per la panchina. La rifinitura di domani sarà il check decisivo, soprattutto per Statella e Bianchimano mentre Riggio appare recuperato. 

ENTUSIASMO La città intanto ha accolto con entusiasmo la notizia dell’annullamento di altri ventidue daspo comminati agli ultras dopo i fatti di Catania del novembre scorso. Il gruppo organizzato, storica anima del tifo giallorosso, potrà ora tornare sugli spalti interrompendo la sospensione dell’attività proclamata per protesta nel girone d’andata. Presenza ai playoff garantita: e non sarà certo un recupero da poco.

Gianfranco Giovene