Basket, la Planet under 18 vince in trasferta a Potenza

La squadra di Catanzaro è rimasta l’unica imbattuta a livello nazionale


Nell’ Under 18 di Eccellenza parte il girone di ritorno e la Planet basket lo inizia battendo largamente in trasferta i Timberwolves Potenza 69-96. L’equilibrio dura solo il primo quarto, dopo il quale i giovani giallorossi del duo Tunno – Di Martino dilagano.

Combattivi e sempre in agguato con il tandem di cecchini De Marca e Savino, i potentini cercano di arginare l’onda giallorossa ma ne vengono travolti. Prova di sostanza dei catanzaresi, solidi in difesa ed implacabili in attacco. Gioca un’ottima partita Miljanic, indipendentemente dai venti punti realizzati, come del resto Jancic, così come tutto il collettivo giallorosso. I giovanissimi Agosto, Scarpino e Shvets si fanno trovare pronti quando coach Tunno li fa alzare dalla panca, dando anche loro un contributo di sostanza. Buono l’esordio del baby play Musikic. Adesso la Planet è rimasta l’unica squadra imbattuta a livello nazionale, in quanto HSC Roma è stata sconfitta nel derby capitolìno da Progetto Roma. Indubbiamente una straordinaria performance questa dei catanzaresi, che sta destando sorpresa, curiosità ed attenzione nel gotha del basket nazionale. Ma dirigenza e staff tecnico continuano a ribadire, come un mantra, “umiltà e lavoro”. Soprattutto, dovrà rimanere alta nel team la concentrazione, vero fattore di successo in ambito sportivo giovanile. Sarà determinante la capacità di governare emozioni e tensioni, rimanendo sereni, sicuramente consapevoli dei propri mezzi, ma sempre rispettando e temendo gli avversari. Certo, che bella storia questa dei ragazzi della Planet.

TABELLINI
Campionato Nazionale
Under 18 Eccellenza
1a Giornata Ritorno

Timberwolves Potenza – Planet Basket Catanzaro 69-96
(22-23, 41-51, 57-73)

POTENZA: Savino 15, Garripoli 1, Pace 8, Rando, D’Onofrio 7, Filiani, Lonato, Arcieri, Galgano 4, Tamburrino, De Marca 34, Casale. Coach: Virgallita

CATANZARO: Miljanic 20, Jancic 20, Agosto 1, Brugnano 3, Tchintcharauli 17, Scarpino, Shvets 6, Scala 11, Musikic 10, Mavric 8. Coach: Tunno

ARBITRI: Procida e Picardo di Salerno.